menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guidolin: "Voglio una dimostrazione di passione e orgoglio"

"Quest'anno il Torino si è espresso meglio di noi e lotterà fino alla fine. Zielinski? Gode della mia fiducia e di quella di tutto l'ambiente"

Dopo tre anni trascorsi a lottare per i posti di vertice della Serie A questa è la prima stagione in cui la formazione di Guidolin arriva a quattro giornate dal termine del campionato già virtualmente tagliata fuori dalla bagarre per un posto nelle prossime competizioni europee: "Evidentemente quest'anno non ce l'ho fatta e il mio contributo non è bastato - spiega amaramente il tecnico bianconero in conferenza stampa - eppure abbiamo sfiorato l'Europa League con la semifinale di Coppa Italia. Adesso dobbiamo fare i conti con questa realtà e cercare di chiudere bene la stagione dimostrando passione e orgoglio per il nostro lavoro".

Peccato perché mai come quest'anno la quota per il sesto posto sembra essere bassa…

"Sono emerse squadre che si sono espresse meglio di noi e affrontiamo una di queste proprio domani. Il Toro si sta giocando il campionato fino in fondo, ma vorrei aggiungere che non è una vergogna arrivare col gruppo per una volta nella vita".

Ci sono reparti in cui la sua squadra può rafforzarsi in futuro?

"Ho le idee chiare, ma non scendo nei particolari".

Muriel e Zielinski possono essere protagonisti di questo finale di campionato?

"Tutti devono meritarsi il posto in campo. Mi dispiace di aver sacrificato Il polacco nel corso della stagione, ma il mio giudizio su di lui non è cambiato e ricordiamoci che sono stato io a farlo esordire in Serie A. Ha giocato poco e probabilmente meritava qualcosa di più, ma il futuro è suo. Il ragazzo sa di avere la fiducia del tecnico e di tutto l'ambiente".

Chi mancherà all'Olimpico?

"Di Natale, Domizzi, Kelava e Benussi. Totò dovrebbe tornare a disposizione la settimana prossima".

La coppia gol Cerci-Immobile ha rappresentato la fortuna del Torino, mentre  Di Natale-Muriel non hanno replicato l'exploit di un anno fa. Sta qui la differenza tra granata e bianconeri?

"Ventura ha compiuto un ottimo lavoro e probabilmente coronerà la sua miglior stagione in Serie A. Se una squadra gioca, si propone  e crea occasioni il reparto avanzato ha maggiori possibilità di segnare. E' un discorso di squadra, non di reparto. Sul piano del gioco il Toro quest'anno si è espresso meglio di noi".

Ci motiva la scelta di Vicario come terzo portiere?

"La Primavera gioca una gara molto importante domani e abbiamo preferito lasciare Meret a Udine".

In settimana ha provato Muriel defilato a sinistra. Può essere una nuova soluzione per il colombiano?

"Abbiamo provato a modificare un po'  la sua posizione in campo provando a defilarlo".

(udinese.it)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento