menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Udinese-Atalanta, Guidolin: "La tranquillità è pericolosa"

"Chiedo attenzione e concentrazione: dobbiamo migliorare sotto questo aspetto ed essere presenti per 95 minuti"

Scontro tra pari grado all'orizzonte allo stadio Friuli. Udinese e Atalanta, appaiate in classifica con 27 punti e con 8 lunghezze di vantaggio sulla terz'ultima, si contenderanno un successo che potrebbe permettere alla vincente di assicurarsi una bella fetta di salvezza. "Sappiamo che sarebbe importante arrivare a quota 30, ma lo sa anche l'Atalanta".

Dall'Udinese ci si aspetta una prestazione di livello.

"Sì , ma non dimentichiamoci che c'é sempre l'avversario di mezzo, che può giocare meglio o addirittura impedirti di giocare. Ci sono due contendenti in campo. Noi dobbiamo insistere sulle nostre prerogative principali: qualità del gioco, condizione generale e solidità di squadra. In più dobbiamo aggiungere attenzione e concentrazione perché secondo me dobbiamo migliorare ancora sotto questo aspetto ed essere presenti per tutti i 95 minuti di partita".

Cosa cambia dal punto di vista motivazionale lottare per la salvezza?

"Assolutamente niente. Non siamo usciti dall'emergenza e quel campanello d'allarme squillato settimane fa deve suonare ancora. La tranquillità è molto pericolosa e noi non possiamo permettercela".

Chi giocherà tra i pali?

"Ci sto pensando".

Ma ci pensate all'Europa?

"Adesso no, come non ci pensavamo l'anno scorso a questo punto del campionato. Ora siamo indietro e dobbiamo scalare un gradino alla volta".

Come ovvierà all'assenza di Pereyra?

"Ci manca un giocatore in mezzo al campo in grado di saltare l'uomo. Sto pensando a come sostituire l'argentino".

Cosa ne pensa dell'Atalanta?

"Ha i nostri stessi punti e il nostro stesso obiettivo. E' una squadra composta da calciatori che giocano insieme da diverso tempo e che sono allenati da lungo tempo da Colantuono. L'Atalanta è un avversario pericoloso che ci ha già fatto soffrire tante volte e che ci ha già battuto all'andata. Sappiamo che la partita è importante".

Si combina meglio la coppia Di Natale-Lopez o il tandem Di Natale-Muriel?

"Possiamo esprimerci bene con entrambe le soluzioni. L'importante è tenere sottocontrollo l'equilibrio delle due fasi".

Cosa risponde a Nico Lopez che chiede più spazio?

"L'uruguaiano sfa facendo un percorso positivo e si sta ritagliando spazi sicuramente maggiori di quelli che aveva a Roma un anno fa. Ha imboccato il percorso giusto dopo alcune uscite timide e quando entra a partita in corso si esprime molto bene. Deve sentirsi preso in considerazione".

(udinese.it)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus FVG, 208 nuovi contagi e 12 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento