menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Francesco Guidolin

Francesco Guidolin

Francesco Guidolin: "So benissimo che chi ci vuole bene è con noi"

Il tecnico bianconero ha presentato la sfida contro la Lazio, con la quale "negli ultimi anni ci siamo sfidati per posti di straordinario prestigio"

Le considerazioni del mister bianconero alla vigilia dell'incontro con la Lazio.

COME USCIRE DALLA SITUAZIONE ATTUALE. Ripeto che la società è vicina alla squadra, e tocca i tasti giusti nei confronti di un gruppo in difficoltà. Stare in ritiro per preparare una partita importante ci sta, rientra nei canoni del calcio italiano. Abbiamo lavorato bene. Ora dobbiamo rimettere in campo quello che abbiamo messo per tanti anni e che abbiamo fatto vedere contro l'Inter e conquistato con anni di duro lavoro: organizzazione, attenzione, determinazione e intensità.

LA PAURA COME NEMICO? Entusiasmo e autostima vano trovate dentro di noi, non possiamo aspettare che arrivino. Abbiamo anche sofferto negli anni, se pensiamo come si è aperto il mio ciclo ad esempio. Quando conosci la durezza di una salita fa meno paura, è quando non la conosci che possono esserci dei contraccolpi negativi. Va quindi conosciuta la realtà delle cose, e se uno ha capacità si costruisce la reazione.

MURIEL. Dopo due mesi è disponibile. Anche Lazzari è a posto

CONSAPEVOLEZZA. La squadra ha sempre lavorato bene, anche se in questo periodo ci capita di non riuscire a trasferire in campo le stesse sensazioni. Dovremo essere molto compatti, aggressivi e attenti. Con l'Inter abbiamo speso molto dal punto di vista nervoso e non siamo riusciti a replicare la cosa a Genova. Non avevamo recuperato le energie nervose. 

LAZIO. La conosciamo. Negli ultimi anni ci siamo sfidati per posti di straordinario prestigio. I giocatori sono quelli, hanno qualità e si stanno riprendendo, ora hanno un a classifica più tranquilla. Bentornato ad Edi.

DOUGLAS. E' uno dei candidati per la fascia sinistra, sta crescendo bene, ma ho anche altre soluzioni. Punteremo su di lui sicuramente in futuro, perché è destinato a fare bene.

DI NATALE E IL GOL. La situazione gli pesa, perché per anni ha fatto quasi un gol a partita. Però è esperto, solido, non credo che sia condizionate. Gli dispiace probabilmente, ma come del resto a tutti noi. 

LA CLASSIFICA. Se abbiamo solo 20 punti vuol dire che sono mancate molte cose, non una soltanto. Dobbiamo migliorare a più livelli. 

TIFOSI. La squadra ha bisogno di sostegno, ma non posso chiederlo io. So benissimo che chi ci vuole bene è con noi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento