"Rinviate la partita dell'Udinese": l'appello della Regione al Ministro

Il governatore della Regione Fedriga chiede al Ministro per le Politiche giovanili e lo sport di non far giocare Udinese - Fiorentina a porte chiuse per questioni economiche

La partita Udinese-Fiorentina non va giocata domani a porte chiuse, ma va rinviata ad altra data con l'obiettivo di poter permettere ai tifosi l'ingresso allo stadio senza restrizioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo ha comunicato formalmente il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga, con una lettera trasmessa oggi al ministro per le Politiche giovanili e lo sport Vincenzo Spadafora. Nella lettera, la Regione ha evidenziato come la richiesta trovi fondamento nella tutela da offrire alle categorie dell'indotto che altrimenti, in questo particolare momento di crisi, sarebbero ulteriormente penalizzate da un mancato introito economico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccide la moglie dopo un diverbio, coltellata fatale

  • Studentessa universitaria trovata morta in casa

  • Si aggravano le condizioni di Gianpiero: "la malattia ha continuato il suo lavoro"

  • Elezioni comunali: Cividale, Ovaro e Varmo hanno i loro sindaci

  • È arrivata la neve: vento e aria fredda hanno abbassato drasticamente le temperature

  • Prima cerca di buttarlo nel fosso con l'auto, poi lo aggredisce a pugni e schiaffi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento