Karate, a Salisburgo un successo friulano

L'Italia arriva prima agli internazionali d'Austria con il determinante contributo della Scuola 'Zaina' di Pozzuolo del Friuli

Dopo i 100 podi nelle competizioni nazionali, la scuola Karate Zaina di Pozzuolo del Friuli si è fatta notare con successo anche agli Austrian Junior Open di Salisburgo (una delle gare europee più impegnative nel mondo del Karate, con più di 1000 atleti, 21 nazioni e 146 squadre provenienti da tutta Europa e non solo).

Il risultato della trasferta Austriaca, infatti, è stato tra i migliori a livello nazionale: partendo dal gradino più alto del podio conquistato da Filippo Calabrese, che diventa così campione europeo di kata singolo nella 'categoria U10', seguito dal compagno di squadra Elias Pravisani che si è posizionato al terzo posto.

Non da meno le prestazioni femminili delle giovani atlete Martina Mesaglio ,Miriam Zanin e Alice Candolo che si riconfermano (con lo stesso risultato degli internazionali di Samobor-Zagabria) medaglie d'argento nella categoria 'kata a squadre U12'.

Di rilievo sono anche i 4° e 5° posti conquistati dagli atleti: Samuel Facca,William Candolo,Nicholas Romano,Andrea Beltramini,Veronica Durisotti ,Debora Fabbro e  Aurora Fornezza.

Una squadra formata da una dozzina di agonisti dai 7ai 16 anni, che, oltre confine non è passata affatto inosservata agli occhi di spettatori, tecnici, maestri ed arbitri provenienti da diversi paesi europei e non.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con una trentennale esperienza, Paolo Zaina è riuscito ad annoverare la scuola Karate Zaina (attiva tra Pozzuolo del Friuli e Talmasons con più di 100 iscritti) tra le più qualificate del triveneto, facendo crescere così i ragazzi non solo come piccoli campioni o giovani atleti, ma anche aiutandoli a diventare uomini e donne, nobilitati dallo spirito sportivo e dai rapporti umani e di gruppo che si creano tra i tutti i praticanti che essi siano agonisti o semplici amatori dell'arte del Karate, uniti da un unico filo conduttore: il rispetto per i Maestri, compagni ed avversari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prova la moto da cross in cortile e perde la vita

  • Un malore improvviso la stronca a 31 anni, muore giovane mamma

  • Nuovo test per il coronavirus: la scoperta all'ospedale di Udine

  • Le fabbriche riaprono in deroga e i sindacati insorgono: proclamato lo stato di agitazione

  • Fingono di pagare la piscina ma incassano davvero il resto, denunciate per truffa

  • Al supermercato con naso e bocca coperti, l'ultima ordinanza di Fedriga

Torna su
UdineToday è in caricamento