menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Demis Cavina (foto da SportImola24

Demis Cavina (foto da SportImola24

A volte ritornano: Demis Cavina è il nuovo coach della Gsa

L'ex tecnico di Imola ha già vissuto una stagione friulana a fine anni '10: con l'allora Snaidero raggiunse i play off di serie A2

Demis Cavina è il nuovo coach dell’Apu Gsa Udine. Con l'ex Imola è stato siglato un contratto valevole per la stagione 2018-2019, con opzione a favore della società per quella successiva. Il tecnico, classe 1974 nativo di Castel San Pietro, ha maturato numerose esperienze in serie A2 tra Castelmaggiore, Roseto, Latina, Imola, Fabriano, Sassari, Veroli, Scafati, Napoli, Tortona e Imola. Cavina è un cavallo di ritorno, perché tra i suoi precedenti c'e anche Udine, dove ha allenato nell’annata 2009-2010, portando l’allora Snaidero ai play-off. 

Carriera

Cavina ha iniziato la carriera di allenatore nella società del suo paese natale nel 1995 e due stagioni dopo, a soli 23 anni di età, è stato promosso coach della prima squadra castellana in serie B2. Nel 2001 a Roseto, quando doveva ancora compiere 27 anni, ha assunto la carica di capo allenatore risultando tra i più giovani di sempre in serie A. Cavina proviene da Imola dove ha sfiorato la qualificazione ai play-off alla guida di una squadra con una bassa età media.

Caratteristiche

L’Apu Gsa crede, quindi, di avere individuato in lui il giusto profilo per consolidarsi e migliorarsi ulteriormente, sicura che il nuovo tecnico bianconero porterà energia ed entusiasmo in vista di questa sua nuova avventura in Friuli. Attenzione maniacale ai particolari, grande coesione di squadra e abnegazione difensiva: sono questi i marchi di fabbrica del nuovo condottiero.

Pedone

«Oggi si apre un nuovo capitolo della nostra storia - commenta il presidente -. Diamo il benvenuto a coach Cavina che ci ha colpito per l’entusiasmo e il desiderio di venire a Udine e per la sua profonda conoscenza del campionato. Il suo pedigree parla da solo. Ha cominciato ad allenare da giovanissimo e in serie A2 ha sempre fatto bene come abbiamo potuto provare anche sulla nostra pelle nella stagione appena conclusa. Crediamo di avere scelto la persona adatta per proseguire nel nostro percorso di crescita. Un tecnico giovane e motivato, ma espertissimo di una categoria in cui è stato capace negli anni di lanciare numerosi giocatori, sia italiani che stranieri. Buon lavoro, quindi, a Cavina che col gm Davide Micalich comincerà da subito a setacciare il mercato per allestire una squadra capace di divertire i nostri meravigliosi tifosi».   ­­­
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento