menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gigi Delneri

Gigi Delneri

Delneri è ufficiale, a lui il compito di salvare l'Udinese

Mano tesa della società, che sembra rispondere alla contestazione contro i troppi stranieri in rosa con una scelta di territorio

Preparato? Si dice ormai di tutti, ma riguardo a lui è sicuramente vero. Vincente? Lo è stato in passato - a patto che “vincere” non significhi portare solo a casa titoli, ma anche costruire progetti vincenti -. Reduce da anni bui? Si, indubbiamente, sempre in situazioni limite però. Ultimo periodo di grazia quello della Sampdoria da Champions. Tifoso e friulano? Si, non c'è ombra di dubbio. L’ultima componente è quella che stuzzica di più di Gigi Delneri. È dalla gestione di Gianni Galeone che l’Udinese non aveva un mister con radici così profonde nella piazza bianconera, e prima ancora da Adriano Fedele. Quanto servirà tutto questo? Scettici - parecchi sembra - ed entusiasti si augurano che basti per l’obiettivo dichiarato della salvezza. Tempo al tempo, e vedremo se Gigi da Aquileia saprà riscattarsi e fare lo stesso con la squadra che ama da sempre, e che lo ha visto anche come leader in campo negli anni meno felici della società, fra i campi della vecchia seconda e massia serie. 

L’UFFICIALITÀ. Il tecnico e la società - ha detto il presidente dell'Udinese, Franco Soldati all'Ansa - hanno raggiunto l'accordo, che è valido per un anno con opzione per il secondo. Martedì - ore 12 - la presentazione. Il mister baffuto dovrebbe dirigere già domani il suo primo allenamento. Tra 15 giorni Delneri ripartirà da quello Stadium che non ha mai potuto godersi da mister della Juventus: sulla panchina della "Vecchia Signora" rimase un solo anno, nel 2010/2011, culminato con un settimo posto e la mancata qualificazione alle coppe europee. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento