menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La festa friulana in Sicilia

La festa friulana in Sicilia

CUS Udine di calcetto sul tetto d'Italia, impresa storica a Messina

La squadra dell'ateneo friulano si è imposta per 11 a 8 sul favorito CUS Caserta nella finalissima di Messina, sovvertendo i pronostici e regalando il primo alloro nella categoria all'Università del Friuli

Impresa storica del CUS Udine ai Campionati Nazionali Universitari di Messina 2012: i ragazzi del calcio a 5 hanno conquistato la medaglia d'oro, evento mai avvenuto in precedenza per i colori dell'ateneo friulano che non aveva mai avuto l'onore di fregiarsi del titolo di campione d'Italia nella disciplina.
 
La squadra udinese, frutto di un lavoro lungo quattro anni portato avanti con grande tenacia da Marco Grossi e Alessandro Barile, rispettivamente team manager e preparatore atletico anche della New Team Calcio a 5, squadra appena promossa in serie A2, si è rivelata un team davvero competitivo, composto dal meglio del calcio e calcio a 5 friulano per quanto riguarda gli atleti universitari.

Il team, capitanato magistralmente da Marco Mancini, anche lui protagonista con la New Team Calcio a 5, annovera infatti il capocannoniere del campionato regionale Raffaele Contin del Palmanova Calcio a 5, Davide Collevati e Oliver Dimarch della Torriana Gradisca, Stefano Tomasino e Mattia Quaino del Calcetto Manzano, Massimo Benedetti dell'Udinese Futsal, Ludovico Dal Bianco portiere del Came Dosson C5; completano il gruppo Alessandro Osso Armellino della Manzanese Calcio, Enrico Maiero della Pro Fagagna e Jano Prima del Rive d'Arcano.
 
La squadra udinese ha saputo stupire tutti, crescendo e dimostrandosi sempre più competitiva lungo la settimana dei CNU svoltasi al PalaRescifina di Messina: dopo l'esordio nel quadrangolare eliminatorio contro i campioni in carica del CUS Pisa, che ha visto il successo per 8-4 dei friulani, alla seconda gara un'entusiasmante vittoria al fotofinish contro Bergamo per 5-4 ha regalato da subito la qualificazione alle semifinali. Passati indenni attraverso l'ininfluente sconfitta contro il CUS Molise, capitan Mancini e compagni hanno poi stravolto ogni pronostico, superando dopo due vere e proprie battaglie il CUS Salerno in semifinale per 7-5 ed il CUS Caserta in finale per 11-8 dopo i tempi supplementari, nonostante di fronte avessero un team di caratura superiore, comprendente tra gli altri il capitano del Napoli MaMa Futsal di serie A2, nonchè nazionale italiano, Francesco Gigliofiorito.
 
Un successo inedito, quindi, ed enormemente significativo per il movimento del futsal (e non solo) friulano, che ha saputo ancora una volta farsi largo tra le potenze del resto d'Italia, ritagliandosi un posto al sole.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento