menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lignano ospiterà i campionati regionali Master di Veneto e Friuli

Fine settimana di gare nella località balneare friulana. In piscina 1280 atleti, provenienti dalle regioni organizzatrici dell'evento e da Toscana, Marche, Emilia-Romagna, Piemonte, Sicilia, Lombardia

Lignano ospiterà nel prossimo fine settimana una delle più grandi manifestazioni di nuoto master nel panorama nazionale, i campionati regionali di Veneto e Friuli Venezia Giulia. L'edizione 2012 si articolerà su tre giornate di gara cominciando nel pomeriggio di venerdì 10 febbraio con una sessione riservata al mezzofondo (800 e 1500 stile libero), proseguendo sabato con i 400 misti, i 100 e 200 dorso, i 100 e 200 rana, 50 e 100 farfalla e 50 e 100 stile libero, oltre alle staffette 4 x 50 stile libero e mistaffetta 4 x 50 mista. Conclusione domenica 12 con i 200 e 400 stile libero, 50 dorso e 50 rana, 200 farfalla e 200 misti, le staffette 4 x 50 mista e mistaffetta 4 x 50 stile libero.

E sono proprio le staffette la novità “rumorosa” del campionato master perchè l'edizione 2012 avrà un numeroso strepitoso di staffette iscritte, ben 246, il 300% in più rispetto al 2009, valori superiori persino ai campionati italiani. Chiara prova che la strada intrapresa tre anni fa, ovvero dare maggior spazio alle staffette in quanto miglior espressione del valore di una squadra, era giusta. Un segnale a tutto il nuoto italiano perchè in nessun altra manifestazione nazionale (ma anche europea) viene data così tanta considerazione alle gare di staffetta, spettacolari anche nei livelli tecnici meno elevati e sicuramente interessanti per i club che vedono valorizzato il quotidiano lavoro di proselitismo nelle proprie piscine.

La kermesse dei master ha assunto proporzioni record: 1280 atleti iscritti, un incremento del 26% rispetto all'edizione, già record, del 2011 e 77 società partecipanti, 55 dal Veneto, 10 del Friuli Venezia Giulia e 12 da Piemonte, Lombardia, Sicilia, Marche, Toscana, Emilia. La società più rappresentata è la Rari Nantes Friulia, 73 iscritti, quindi Gis-Gest con 51, Riviera Nuoto, 48, Sport Management, 44. Numeri impressionanti, gestibili solamente grazie all'impegno che Fin Veneto e Friuli Venezia Giulia mette in atto con il supporto informatico formidabile fornito da Siteland di Noale e di uno staff di una cinquantina di persone, tutti volontari forniti dalle società Fin delle due regioni di nordest. La geografia del nuoto master sta rapidamente cambiando e ora il baricentro gravita su squadre di minor tradizione ma in rapido sviluppo e trasformazione come Candido Cabbia Treviso, Montenuoto Valdobbiadene, Polisportiva G-Udine. I nuotatori di spessore tecnico comunque appartengono alle squadre con maggior tradizione natatoria.

Nel mezzofondo gareggeranno gli ex azzurri Fabrizio Pescatori (R.N. Venezia) e Andrea Marcato (Piscine Stra e Vigonza), nella rana i “vecchietti” Andrea Florit, Rovigonuoto,già campione del mondo M50 e Monica Corò, SSD Stile Libero, a caccia del record mondiale nello sprint dopo averlo già centrato (ma non omologato) in autunno e ancora l'ex olimpionica del dorso Laura Foralosso, M45 Polisportiva San Vito, e sempre nel dorso Simone Drusian, C.N. Jesolo, e il M40 Marco Battistini, Città Sport Vicenza. Nelle gare di mezzofondo saranno protagonisti Enrico Saba, R.N. Monfalcone, Marco Tartarotti, Leosport, Diego Taddei, Hidron Sport, atleti che ben figurano anche nelle graduatorie nazionali del fondo in acque libere. Il triestino Marco Urbani cercherà il record italiano nei 400 misti M25, grandi sfide nella rana con Gaetano Delli Guanti, Natatorium Treviso e Fabio Piovesan, Candido Cabbia Treviso, nello sprint Edoardo Bagattin e Riccardo De Rossi, Polisportiva Noale, Andrea Maniero, Acquaviva 2001 Legnago, Fabio Spinadin, Nottoli Nuoto. Lo sprint a stile libero sarà appannaggio dei “giovani” M25 Alessandro Rossi, Polisportiva Noale, Mirko Cecchin, Spilimbergo, Alessio Marcon, Stella Marina e Massimiliano Delise, C.N. Monfalcone.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: 9 decessi, calano ricoveri e terapie intensive

Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento