Calcio

Cjarlins Muzane, da dove si riparte dopo l'eliminazione in Coppa Italia

La squadra di Moras ha fatto vedere tanto di positivo ma, allo stesso tempo, troppe disattenzioni hanno condizionato le prime uscite ufficiali.

<<Non possiamo regalare gol così agli avversari>>. È stato lapidario il messaggio lanciato da D’Apollonia al termine della partita di Coppa Italia che il Cjarlins Muzane ha perso, ai rigori, contro la Clodiense Chioggia. Il 2-2 dei tempi regolamentari ricorda il risultato ottenuto contro il Mestre al debutto in campionato: dei quattro gol subiti dal Cjarlins fin qui in stagione, tutti sono stati propiziati, quantomeno in parte, da un errore difensivo. È questo l’aspetto su cui dovrà lavorare maggiormente mister Moras in vista dei prossimi due impegni contro Adriese e Luparense in campionato. Due sfide molto complesse ma a cui gli arancio azzurri arrivano forti anche delle diverse cose positive fatte vedere in queste prime uscite.

PRODUZIONE E CARATTERE

La sconfitta in coppa brucia e non può essere altrimenti. Anzi, la rabbia per l’eliminazione testimonia come l’ambizione degli udinesi sia quantomeno pari alla loro mentalità, caratteristica fondamentale per una squadra che ha mire d’alta classifica. <<Il Chioggia non ci ha messo particolarmente in difficoltà, pur se sono andati vicini al secondo gol su un bel contropiede. Abbiamo comandato – ha affermato il tecnico Moras a fine gara - il gioco in lungo e in largo e costruito tante occasioni. Questa squadra ha cuore, ha gli uomini per interpretare tutti i moduli, ma deve portare fino in fondo il risultato>>. Questi due risultati negativi tra campionato e coppa, si augurano nell’ambiente arancio-azzurro siano solo figli di errori passeggeri, visto che la squadra ha fatto vedere molte cose buone. Dal 4-3-3 di campionato, Moras è passato a un 3-4-3 interessante, con alcune seconde linee, anche se guardando al livello globale della squadra è difficile ritenerli delle semplici riserve. Il controllo sulla gara esercitato anche con il nuovo modulo sintetizza come il lavoro del Cjarlins stia andando nella direzione giusta: ora bisogna ridurre le imprecisioni per crescere ancora più velocemente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cjarlins Muzane, da dove si riparte dopo l'eliminazione in Coppa Italia

UdineToday è in caricamento