Venerdì, 22 Ottobre 2021
Calcio

Brian Lignano, Zeno Roma: "Lotteremo per i primi posti ma questo campionato non può funzionare"

Il presidente del Brian Lignano, dopo le prime uscite stagionali, tira le somme sulla sua squadra e sottolinea nuovamente la sua posizione dura sul campionato di Eccellenza a due gironi.

Tra le favorite alla vittoria finale, in Eccellenza, bisogna inserire per forza il Brian Lignano: per il valore della rosa, la storia recente del club e le ambizioni che hanno sempre circondato l’ambiente, gli uomini del neotecnico Alessandro Moras reciteranno un ruolo da protagonisti in un torneo che, con la nuova formula a gironi, non esiterà a lasciare indietro chi anellerà qualche passo falso. Il Brian Lignano, questo, lo sa ed è partito con l’obiettivo di vincere e convincere, riuscendoci benissimo visto il 4-0 rifilato alla Pro Fagagna e il 5-1 con cui ha regolato, nell’ultimo turno di campionato, la Sanvitese. Il presidente Zeno Roma, con un avvio così, non può che essere contento. “La mia squadra si è rinforzata molto e sono contento – afferma Roma – dell’avvio di stagione. Tra i tanti nuovi arrivi, sicuramente, quello più importante è stato quello del nuovo ds Alessandro Paolucci, fondamentale nel convincere i nuovi giocatori, e il nuovo tecnico, il preparatissimo Alessandro Moras”. Roma non si nasconde dietro falsa retorica: ai complimenti ai suoi per l’allestimento della squadra, il presidente non fa mancare un sincero pronostico sui rapporti di forza interni al girone. “Sicuramente se si parla di chi può ambire al traguardo massimo – afferma il numero uno della squadra – non posso non mettere i miei ragazzi, insieme sicuramente a Pro Gorizia, Chions e Torviscosa. Appena dietro, come outsiders, metto Tamai e San Luigi. In un campionato così, però, non si può prevedere nulla”. L’instabilità del campionato non è secondo Roma una condizione positiva, dettata dall’equilibrio, bensì una condizione figlia di errori logistici. “Sono sempre stato contrario a questo campionato a due gironi, indubbiamente livellato – chiude Roma – verso il basso. In questa stagione pagheremo questa decisione scellerata della Federazione, giocando un campionato in cui i vincitori dei gironi dovranno comunque passare dai play-off e in cui ci sono squadre non attrezzate per poter esprimersi al meglio contro tutti, come è già stato detto dai risultati degli ultimi fine settimana. Questo torneo non mi piace e continuerò a dirlo, nella speranza non si rigiochi più con questa formula”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brian Lignano, Zeno Roma: "Lotteremo per i primi posti ma questo campionato non può funzionare"

UdineToday è in caricamento