menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riscatto gialloblu: il Tavagnacco regola la Roma con autorità

Prova sublime della formazione di Marco Rossi, che rimedia alla brutta figura del derby con un sonante 6 a 1 ai danni della Roma.

Settima vittoria in campionato per la Graphistudio, che supera senza eccessivi patemi la Roma con sei reti e buon gioco. La tripletta di Brumana e le numerose occasioni da gol create, rendono merito al buon gioco espresso dalla formazione di casa, che con questo successo riprende il cammino in campionato e rimane agganciato al treno scudetto. La prima azione del Tavagnacco porta la firma di Mauro, ben servita da Brumana, che Casaroli disinnesca con un grande intervento in angolo. Al 6’ le giallorosse di Selene Mazzantini ci provano con Barreca ma la sua conclusione non impensierisce il portiere di casa. Il vantaggio friulano si materializza al 8’ con una bella azione sulla destra di Brumana per il movimento laterale di Bonetti, abile nel servire nel mezzo Mauro che non può sbagliare: 1-0. 

La supremazia territoriale delle gialloblù produce numerose conclusioni verso lo specchio della porta ma si deve attendere il 25’ per il raddoppio: questa volta è Brumana che ribadisce in gol dopo la bella serpentina di Bonetti stoppata da Casaroli in uscita. La risposta della Roma è tutta nel diagonale di Bischi, mentre sul versante opposto è ancora Brumana a sfiorare il gol sugli sviluppi di un calcio di punizione. Il primo tempo si chiude con le ragazze di Rossi meritatamente avanti 2-0. L’avvio di ripresa si dipana senza sorprese per il Tavagnacco che amministra la gara e prova ancora a farsi vivo dalle parti di Casaroli con le sue frecce d’attacco. Brumana sfonda sulla sinistra e piazza il destro rasoterra alle spalle dell’estremo difensore capitolino (61’).

Sul 3-0 è il momento dei campi il casa Graphistudio: dentro le giovani Zitter e Zuliani per Mauro e Riboldi. Giusto il tempo di mettere gli scarpini in campo, è la Roma “trova” il gol con Lucci che al 66’ di testa mette dentro il gol della bandiera tra le proteste del Tavagnacco per una posizione di fuorigioco del numero cinque giallorosso (assist aereo di Pasqui). Il 3-1 dura appena due minuti; lancio di Parisi per Brumana, assist nel mezzo per Zuliani con Casaroli che respinge la conclusione del numero diciassette ma nulla può sulla ribattuta di Zitter che realizza la sua prima rete in serie A. Graphistudio sul velluto e ancora a bersaglio al 77’ con Brumana che “inganna” Casaroli con una finta e non ha difficoltà a piazzare la sfera in fondo al sacco. Con Di Fillippo finalmente in campo al posto di un’applaudita Brumana, la Graphistudio non accenna a rallentare la sua spinta e viene premiata dall’autorete di Bartoli che, nel tentativo di anticipare Di filippo, condanna la propria squadra alla sesta rete al passivo. Il triplice fischio del signor Marini sancisce il successo della Graphistudio, attesa ora da due partite difficilissime con Verona, in Coppa, e Torres a Sassari.

GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO - ROMA 6-1 (1°t. 2-0)
Reti: 8’ Mauro, 25’, 61’ e 77’ Brumana, 66’ Lucci (R), 68’ Zitter, 85’ aut. Bartoli (R).

GRAPHISTUDIO TAVAGNACCO: Marchitelli, Martinelli, Rodella, Tommasella, Masia, Bissoli, Bonetti, Parisi, Mauro (64’ Zuliani), Brumana (68’ Di Filippo), Riboldi (64’ Zitter). All. Rossi.

ROMA: Casaroli, De Angelis, Proietti, Bartoli, Lucci, Duò (58’ Marchese), Bischi, Barreca, Giura (54’ Bevilacqua), Roversi (80’ Cutillo), Pasqui. All. Mazzantini.

ARBITRO: Nicolò Marini di Trieste.

AMMONIZIONI Casaroli (R).

 
 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento