menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cagliari - Udinese 3-0 | Pesante battuta d'arresto per i bianconeri

Ibarbo, Vecino e Ibraimi marcano la vittoria rossoblu al Sant'Elia, da dove l'Udinese di Guidolin esce sconfitta senza riuscire nemmeno a segnare il gol della bandiera. Nella prima frazione i bianconeri erano sembrati capaci di segnare, mentre nel secondo tempo il Cagliari ha preso il dominio del campo segnando davanti a 5mila tifosi (il massimo possibile per il Sant'Elia in questo momento) e al presidente Cellino

Dopo una lunga serie di risultati positivi l'Udinese subisce una pesante battuta d'arresto, venendo sconfitta dal Cagliari di Lopez per tre reti a zero. Ancora più pesante questo risultato in chiave del gioco espresso: i bianconeri infatti nella prima frazione erano sembrati in grado di pareggiare o vincere, ma nel secondo tempo la luce si è spenta e l'Udinese è sembrata arrendevole, tanto da permettere ai sardi prima di raddoppiare e poi di triplicare il vantaggio nei minuti finali. Certo è che il Cagliari ha vinto una partita importante in chiave salvezza davanti ad appena 5mila spettatori, riaccendendo le polemiche su quanto aveva dichiarato il paron Pozzo sulla necessità del supporto incondizionato dei tifosi allo stadio.

Nel primo tempo tutte le occasioni passano per i piedi di Di Natale, che però spreca troppo. L'unica volta che il capitano bianconero riesce a colpire il pallone con precisione, il tiro si ferma sulla traversa dopo una deviazione di Dessena. Proprio dopo una occasione di Totò finita sul fondo arriva il gol cagliaritano. Ibarbo, servito in area, salta uno spaesato Naldo e batte Scuffet con un preciso quanto fortunato diagonale. Per il resto della frazione l'Udinese non riesce a pungere, complici anche i cross sballati di Gabriel Silva, che spreca l'occasione di riconquistare il posto da titolare con una prestazione pessima. 

LE PAGELLE DEL MATCH

Nella seconda frazione l'Udinese sparisce dalla metà campo sarda. I bianconeri si limitano a difendere con ordine e bloccare le sporadiche avanzate del Cagliari che non ha velleità offensive e ha l'unico obiettivo di mantenere il vantaggio. Gli unici sprazzi bianconeri arrivano in concomitanza con l'ingresso un campo di Nico Lopez, che ispira senza successo i compagni. Nel finale poi arrivano le altre due reti dei padroni di casa. Prima Vecino da calcio d'angolo supera la difesa bianconera e poi Ibraimi in pieno recupero finalizza un contropiede con un gran tiro dalla distanza che colpisce il palo ed entra. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento