Basket

Women Apu, parla de Biase: "L'obiettivo è accedere ai play-off ed arrivare nelle prime otto squadre"

Alla vigilia della partenza del campionato di Serie A2 di basket femminile 2021-2022 parla il presidente della Delser Women Apu Udine Leonardo de Biase

Il campionato di Serie A2 2021-2022 di basket femminile ormai è alle porte. Sabato 9 ottobre, al Paladiporto Manlio Benedetti, la Delser Apu Women Udine alza la prima palla a due della stagione nel match contro le Acciaierie Valbruna Bolzano. Si chiude la preseson estiva e parte la stagine ufficiale. Si chiude una presesaon che ha portato numerosi cambiamenti in società, a partire dal nome della nuova Women Delser Apu Basket Udine.

Di tutto questo e di molto altro ha parlato in una intervista rilasciata al sito ufficiale del club  il Presidente Leonardo de Biase. Ecco i passaggi salienti.

"Quest’anno abbiamo rivoluzionato la nostra Prima Squadra, a partire dallo staff tecnico - sottolinea il massimo dirigente friulano - La nostra scelta è ricaduta su un allenatore di grande esperienza come Massimo Riga, il quale vanta numerosi anni di panchina in A1 e con le Nazionali giovanili"

E sottolinea che: "È stato uno sforzo notevole per la Società assicurarsi la sua guida, infatti coach Riga è un professionista molto quotato e con una notevole capacità nel far crescere le giovani. Nel contempo, abbiamo cambiato il preparatore atletico, perché Tommaso Mazzilis, a cui vanno i miei saluti e i ringraziamenti per tutto quello che ha fatto in questi anni, si dedicherà maggiormente alla formazione maschile, sotto la guida del prof. Sepulcri, sempre all’interno del progetto di reciproca collaborazione che abbiamo costituito assieme all’Apu. Al suo posto è entrata a far parte dello staff tecnico della Serie A Federica Gonnelli".

Grandi novità anche nel roster: "Abbiamo modificato completamente il nostro assetto di squadra e lo abbiamo ulteriormente ringiovanito". E spiega nel dettaglio le mosse: "La stagione scorsa avevamo il duo Peresson-Cvijanovic, quest’anno abbiamo inserito altre giocatrici con un’esperienza minore ma che secondo noi possono offrire un apporto maggiore. Parliamo di Mosetti, Missanelli e Giordano a cui si aggiunge la lunga Molnar. Quest’ultima sotto canestro dovrebbe darci maggiori alternative rispetto agli ultimi anni, nei quali non potevamo contare su un centro puro. Ci sarà comunque bisogno di tempo per far funzionare tutte le alchimie di squadra".

De Biase chiarisce anche i motivi e gli effetti pratici della modifica della denominazione in Women Delser Apu Udine: "Io ed il Vicepresidente dell’Apu Graberi ipotizzavamo già da anni una collaborazione. Il tutto nasce anche a seguito della pressione del Presidente della Fip Petrucci e dei presidenti delle Leghe di concentrare sotto un’unica identità squadre maschili e femminili, sulla falsa riga di ciò che sta accadendo in campo calcistico".

E ne spiega il percorso: "Abbiamo iniziato a ragionare su questo progetto già da marzo-aprile, poi a luglio abbiamo costituito assieme all’Apu un’Associazione Temporanea di Scopo, in cui ci siamo dati nei prossimi anni tutta una serie di obiettivi di contorno, ma comunque fondamentali all’interno di una società sportiva, indipendenti da quelli legati agli ambiti prettamente sportivi di entrambe le società, i quali rimangono assolutamente autonomi da un punto di vista federale, statutario e amministrativo".

Questo stato di cose genere grandi sinergie a partire dalla parte sanitaria, a quelle relativa alla preparazione atletica per non tacere di marketing e di comunicazione. Andranno in condivisione anche la Nike e la Sixtus i fornitori delle divise e del materiale sportivo.

Il presidente della Women Apu Udine parla, infine, degli obiettivi per la stagione che sta per iniziare: "Per una squadra che si rinnova totalmente più che di “obiettivi” possiamo parlare di “sogni”. Il mio personale sogno sarebbe quello di migliorare almeno un pizzico quello che abbiamo fatto la stagione scorsa, che ha già portato a dei risultati straordinari".

"Quest’anno il Campionato di A2 Girone Nord è molto cresciuto tecnicamente e qualitativamente - sottolinea de Biase - Incontreremo delle squadre che hanno investito con intensità e quindi affronteremo delle partite più difficili rispetto all’anno scorso. Ogni Campionato fa storia a sé e per questo sarà molto più complicato portare a casa delle vittorie".

"Se riusciamo a centrare nella prima fase l’ammissione alla Coppa Italia sarebbe già un buon risultato - chiosa il presidente -  L’intento è comunque quello di accedere ai play-off e arrivare nelle prime otto squadre, giocando una post season che rispetto alla stagione 2020/21 sia meno sottotono. Unica nota stonata della scorsa annata".

L'ultimo pensiero è per il settore giovanile della Libertas Basket School: "Rimane fondamentale e strategico per la nostra società. I programmi sono molti e ambiziosi. Assieme all’Apu quest’anno entreremo con energia nelle scuole. Ci sarà infatti un importante programma di promozione sportiva in ambito scolastico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Women Apu, parla de Biase: "L'obiettivo è accedere ai play-off ed arrivare nelle prime otto squadre"

UdineToday è in caricamento