rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Basket

L'Apu vince contro Pistoia e vola al primo posto solitario

Ancora una grande serata per la squadra di coach Boniciolli. La Old Wild West vince per la quattordicesima gara su diciassette e si guadagna la testa solitaria del girone verde

Serata magica per l’Apu Old Wild West Udine che ha espugnato il PalaCarrara battendo per 65-70 Giorgio Tesi Group Pistoia e conquista il primo posto solitario del Girone Verde di Serie A2 2021-2022. Mvp bianconero Trevor Lacey, autore di 17 punti (23 di valutazione complessiva). Incitati da una ventina di supporters del Settore D presenti nel settore ospiti i bianconeri hanno dato battaglia dal primo all’ultimo secondo, conquistando il terzo successo consecutivo.

Pistoia-Udine, la gara

Roster al completo per coach Matteo Boniciolli, che per l’incontro odierno rinuncia a Michele Ebeling. Questo, dunque, il quintetto iniziale: Cappelletti, Lacey, Italiano, Antonutti e Walters. Nei primissimi minuto ‘Apu Udine impone un parziale di 0-7 alla Giorgio Tesi Group grazie ai canestri della coppia Usa Walters-Lacey. La reazione dei padroni di casa arriva dopo due minuti dall’inizio del match con Utomi che accorcia (2-7). Pistoia spreca qualche possesso e l’Old Wild West aumenta il divario a metà periodo con Pellegrino (4-13). Un minuto dopo Lacey va ancora a segno dall’area per il +11 friulano (4-15). Coach Nicola Brienza chiama il time out e al rientro Utomi va subito a segno (6-15). Lacey, però, ristabilisce le distanze (6-17). Negli ultimi minuti i toscani dimezzano lo svantaggio e a 56 secondi dalla prima sirena Wheatle firma il 13-17 dalla lunetta (1/2, fallo di Esposito). Del Chiaro e nuovamente Wheatle dalla lunetta (2/2 fallo di Esposito) completano l’aggancio (17-17). In avvio di secondo periodo, Lacey va subito a segno dall’angolo (17-20).e raggiunge così la doppia cifra personale (12 punti). In stato di grazia la guardia ex Dinamo Sassari che firma il +5 dopo tre minuti e 10 secondi di gioco (19-24). A metà quarto situazione invariata con Lacey ancora a segno dall’area (21-26) e a meno di quattro minuti dalla fine arrivano anche i primi tre punti di Giuri (21-29). Nel finale di periodo Pistoia conquista qualche punto prezioso, ma la tripla di Italiano – rientrato da poco in campo per una botta alla coscia subita nel corso del primo quarto – a due minuti dall’intervallo lungo consente all’Old Wild West di rifiatare (26-32). A 45 secondi dalla seconda sirena, però, Pistoia si rifà nuovamente sotto con Wheatle che, al termine di un’azione personale, mette a segno il -3 (30-33). Proprio allo scadere poi arriva la tripla di Utomi per il 33-35 con il quale si chiude il primo tempo.

Nei primi minuti del terzo periodo è Antonutti a creare più problemi alla difesa biancorossa: un poco più di 20 secondi il capitano bianconero porta l’Old Wild West sul +7 (33-40). Pistoia recupera velocemente lo svantaggio acquisito e a metà periodo è a -1 con Wheatle che fa 1/2 dalla lunetta (fallo di Pellegrino, 40-41). La tripla di Lacey illude per pochi secondi (40-44), perché Riismaa è di nuovo letale dall’arco (43-44). A un minuto e 34 secondi, poi, Lacey commette fallo sul numero 25 pistoiese che trasforma i tre liberi a disposizione per il +2 degli uomini di Brienza (48-46). Trenta secondi dopo Esposito impatta (48-48), ma ancora Riismaa punisce i bianconeri dalla distanza (51-48) e Mussini fissa il terzo parziale sul 51-49. Per il nuovo vantaggio ospite dobbiamo attendere un minuto e venti secondi del quarto periodo quando Antonutti realizza dall’arco (51-53). Sessanta secondi più tardi Esposito non sbaglia dalla lunetta (quarto fallo di Della Rosa) e i bianconeri sono nuovamente avanti di 4 punti (51-55). Antonutti, aiutato dal ferro, aumenta il divario (51-57) a meno di sette minuti dal termine dell’incontro. Successivamente il team di Boniciolli deve rinunciare a Walters, uscito per cinque falli, ma reagisce subito alla defezione: a metà periodo Cappelletti suona la carica con la sua prima tripla che vale il +9 (51-60). Nella seconda metà della frazione, però, Giorgio Tesi Group aumenta il ritmo spinta da un Wheatle inarrestabile che riapre il match a quattro minuti dalla fine (60-62). Lo stesso numero 24 biancorosso impatta subito dopo (62-62) raccogliendo un rimbalzo offensivo. Mussini riporta avanti i suoi trasformando i due liberi concessi per fallo di Riismaa (62-64) e Giuri a due minuti dalla fine colpisce con freddezza dall’arco (62-67). A 14 secondi dall’ultima sirena Saccaggi realizza la tripla del -2 (65-67) che riapre la partita. Un secondo più tardi Lacey non sbaglia dalla lunetta (fallo di Saccaggi) e l’Apu Udine è di nuovo sul +4 (65-69).Al PalaCarrara finisce 65-70. Prossimo appuntamento mercoledì 16 febbraio al PalaCarnera, dove la squadra bianconera ospiterà alle ore 19.30 l’UCC Assigeco Piacenza nel recupero della 14esima giornata (apudine.it).

Pistoia-Udine, il tabellino

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA – APU OLD WILD WEST UDINE 65-70 (17-17, 33-35, 51-49)

GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: Caglio ne, Della Rosa, Utomi 9 punti, Divac ne, Saccaggi 9, Del Chiaro 4, Magro 6, Allinei ne, Davis 2, Wheatle 18, Riismaa 17. All. Nicola Brienza.

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 8 punti, Walters 7, Mussini 3, Pieri ne, Antonutti 11, Esposito 7, Giuri 6, Nobile, Pellegrino 4, Italiano 3, Lacey 21. All. Matteo Boniciolli.

Arbitri: Caforio, Lucotti, Rudellat.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Apu vince contro Pistoia e vola al primo posto solitario

UdineToday è in caricamento