Basket Lignano Sabbiadoro / Viale Centrale, 29

L'Italia under 23 del basket in carrozzina si gioca il tutto per tutto

A Lignano ultime battute del campionato europeo maschile

PDM Treviso basket

A Lignano Sabbiadoro, nel palazzetto dello sport Bella Italia Village, sei squadre maschili si stanno contendendo, fino all'ultimo canestro, il titolo europeo di campioni under 23 di basket in carrozzina. Giocano le nazionali di Turchia, Germania, Spagna, Polonia, Francia, Italia e Israele.

Le prime cinque squadre che si classificheranno al campionato di Lignano parteciperanno a quello mondiale under 23, di basket in carrozzina, che si svolgerà a Chiba in Giappone. Al momento passano le nazionali di Spagna, Germania, Turchia e la solida e sorprendente Israele. Si giocheranno l’ultimo posto disponibile Francia, Polonia e, appunto, l’Italia che lotterà per il quinto posto, e quindi per la qualificazione ai mondiali giapponesi proprio oggi, giovedì 17 giugno.

L’evento europeo organizzato dalla PDM Treviso Polisportiva Disabili di Marca della De’ Longhi Treviso Basket, e sostenuta dal presidio ospedaliero Giovanni XXIII di Monastier, è la prima competizione internazionale di basket in carrozzina, per squadre nazionali, che si svolge dopo la pausa dello sport a livello internazionale dovuta alla pandemia.

Le dichiarazioni

"Ci siamo trovati a gestire non solo la parte logistica tradizionale ma anche il controllo del rispetto delle normative anti covid che prevedeva per ogni delegazione, e quindi ogni atleta, la necessità di essere testato almeno ogni 48 ore con tampone, il mantenimento delle distanze di sicurezza in ogni situazione, la sanificazione dell’impianto di gioco prima e dopo ogni incontro e la gestione di tutti i tecnici delegati della federazione internazionale (IWBF)” commenta Paolo Barbisan presidente della PDM Treviso “Ma tutto, finora sembra andare per il meglio, anche se ci piacerebbe assistere a qualche vittoria in più della squadra italiana.”

Stiamo assistendo ad un gioco di squadra che non si svolge solo sul parquet per raggiungere un punteggio - commenta Fabio Santinon direttore sportivo della PDM - ma anche ad una sinergia tra squadre per superare la difficile situazione di questo momento che inevitabilmente ha influito anche sulla nostra disciplina sportiva.

“Siamo certi che quando i ragazzi della PDM torneranno a Treviso saranno più stanchi ma ancora più motivati a proseguire il loro percorso che quest'anno li vede approdare, dopo la vittoria contro il Lecce lo scorso 30 maggio, in serie A – commenta Matteo Geretto responsabile sviluppo e comunicazione del presidio ospedaliero Giovanni XXIII di Monastier e grande tifoso di basket - Noi ci saremo perché il bene della persona, che tanto ci sta a cuore, passa proprio dal gioco di squadra che sanno ben rappresentare i ragazzi della PDM diventati ormai un nostro grande motivo d’orgoglio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Italia under 23 del basket in carrozzina si gioca il tutto per tutto

UdineToday è in caricamento