Basket

La UEB Cividale sbanca la Bondi Arena di Ferrara

Ottima prova della Gesteco che supera la Tassi Group: finisce 65-71

Nella nona giornata di ritorno del girone rosso di serie A2, la UEB Gesteco Cividale era chiamata al riscatto dopo tre stop consecutivi e la truppa di coach Pillastrini risponde battendo la Tassi Group per 65-71, ribaltando il risultato dell'andata a proprio favore. Il distacco dalla decima piazza in campionato si allunga a otto lunghezze e oramai manca solo la matematica per ufficializzare la salvezza della formazione ducale. In terra estense, davanti a 250 tifosi della Passione Ducale, la Gesteco non ha approcciato la partita nel migliore dei modi, con Ferrara che tocca il massimo vantaggio sul 24-13 al 13' grazie a un parziale di 10-0. Mouaha e il giovane Furin, quest'ultimo scoperto cacciatore di rimbalzi raggiungendo quota 11, guidano l'attacco cividalese nei primi minuti di gara, mentre il nuovo acquisto ducale, Lucio Redivo (miglior marcatore al termine del match con 18 punti), timbra il cartellino solo al 15' con un tiro da fuori area che sancisce il 26-18. Nel secondo tempo la musica cambia: l'attacco della UEB comincia a essere produttivo grazie al grande agonismo a rimbalzo offensivo mentre una solida difesa, che ha concesso agli estensi solo dieci punti nel terzo quarto, permette alla Gesteco di macinare punti e a scrollarsi di dosso la Tassi Group, che dal canto suo non molla fino alla fine. Nel prossimo turno, domenica 5 marzo alle 18, la Gesteco sfiderà Udine al PalaCarnera (unitedeaglesbasketball.it).

Tassi Group Ferrara-Gesteco Cividale 65-71 (21-13, 34-32, 44-57)

Tassi Group: Bellan, Buriani ne, Cleaves 17, Tassone 2, Smith 13, Campani 14, Bertetti, Valente ne, Jerkovic 2, Cazzanti ne, Amici 17. All.Leka.

Gesteco: Redivo 18, Miani 4, Cassese 2, Rota 10, Mouaha 13, Furin 8, Battistini, Pepper 3, Micalich ne, Dell’Agnello 13. All.Pillastrini.

Arbitri: Dori, Attard e Bartolini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La UEB Cividale sbanca la Bondi Arena di Ferrara
UdineToday è in caricamento