rotate-mobile
Basket

Sconfitta per Cividale: vince Chiusi

Serataccia per la Gesteco che si arrende tra le mura amiche ai toscani: finisce 62-63

In una serata segnata dalla contemporaneità con i tempi supplementari della finale della coppa del mondo di calcio che a lungo a visto dividere l’attenzione di molti spettatori tra quanto avveniva sul parquet e dalle notifiche che comparivano sugli smartphone, Chiusi riesce ad espugnare il Palagesteco nel più crudele dei modi, sul filo dell’ultima sirena, negando così alle Aquile un clamoroso ingresso alle Final Eight di Coppa Italia e portandosi a casa due punti molto pesanti in ottica salvezza.

I ducali partono con Rota, Clarke, Pepper, Dell’Agnello e Miani e chiudono avanti il primo parziale sull’ 16-6 , in un periodo caratterizzato da molte palle perse ed errori nelle conclusioni con gli ospiti che faticano oltremisura per superare la difesa di Cividale e tirano con il 12,5% dal campo, mentre i padroni di casa che non riescono ad approfittare per “scappare” via in maniera significativa. Nella seconda frazione la Gesteco mantiene il comando delle operazioni conservando dieci punti di vantaggio sino a metà del tempo (22-12) grazie ad un bun impatto di Battistini e Cassese, quando sale in cattedra per i toscani Utomi con due triple consecutive e così gli ospiti capitalizzano al meglio l’improvviso black-out offensivo delle aquile e si portano sul 22-20. Chiusi adesso decisamente gioca un’altra partita, ritrova fiducia e alzando le percentuali al tiro dalla distanza ottiene il primo vantaggio a 2’41” dall’intervallo lungo con un due punti di Medford (28-30) per chiudere infine avanti 32-35 alla sirena, avendo infilato nella retina di Cividale ben 29 punti nel periodo contro i soli 6 dell’avvio. Nel terzo tempo Chiusi è avanti di 8 lunghezze a 6’09” (35-43) e Cividale, con un Clarke in panchina per tre falli, cerca con fatica di impedire la fuga e si riporta sotto di 3 lunghezze (40-43) a 4’44” ma i toscani non accusano il colpo e si riportano avanti sul 40-49 a 2’30”, subendo però un parziale di 5-0 negli ultimi secondi del periodo che consente alla Gesteco di rimanere in scia prima dell’ultimo e decisivo periodo (51-54). L’ultimo spicchio di gara ha già il clima della battaglia con le squadre che lottano su ogni pallone tra errori e continue transizioni, con il punteggio che vede avanti di un solo punto  Cividale a 5’58” (55-54) dopo un canestro in penetrazione di Pepper. Due liberi di Clarke tengono ancora sul +1 i ducali (57-56) a 3’01” con Utomi che deve uscire per 5 falli e così ci si avvia all’ennesimo finale vietato ai deboli di cuore in via Perusini, con il tabellone che a 16” dalla sirena finale segna 60-60 dopo un canestro di Medford prima che Rota, in spericolata entrata sul filo dei 14”, piazzi il tiro del 62-60 a 2”. Ma gli Dei del Basket questa sera hanno deciso diversamente, perché un tiro da tre siderale di tabella regala la vittoria incredibile agli ospiti che s’impongono sulla sirena per 62-63, gelando il pubblico di casa che come di consueto aveva sostenuto con passione i propri beniamini (unitedeaglesbasketball.it).

Cividale-Chiusi, il tabellino

UEB Gesteco Cividale - Umana Chiusi 62-63 (16-6, 16-29, 19-19, 11-9)

UEB Gesteco Cividale: Dalton Pepper 19 (4/11, 3/4), Eugenio Rota 12 (1/2, 1/5), Alessandro Cassese 10 (2/4, 2/2), Leonardo Battistini 8 (4/7, 0/3), Gabriele Miani 4 (0/3, 1/2), Rotnei Clarke 4 (1/3, 0/4), Giacomo Dell' agnello 3 (0/3, 0/0), Aleksa Nikolic 2 (1/5, 0/0), Aristide Mouaha 0 (0/0, 0/0), Enrico Micalich 0 (0/0, 0/0), Hadim Balde 0 (0/0, 0/0), Brenno Barel 0 (0/0, 0/0)  

Umana Chiusi: Lester Medford 20 (4/8, 2/6), Riccardo Bolpin 14 (1/4, 4/7), Uzodinma Utomi 13 (2/3, 3/12), Davide Bozzetto 7 (2/3, 1/5), Luca Possamai 5 (2/3, 0/0), Matteo Martini 2 (1/5, 0/1), Daniel Donzelli 2 (1/1, 0/0), Lorenzo Raffaelli 0 (0/3, 0/2), Carlo Porfilio 0 (0/0, 0/0), Giulio Candotto 0 (0/0, 0/0), Mattia Lazzeri 0 (0/0, 0/0), Marco Braccagni 0 (0/0, 0/0)  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sconfitta per Cividale: vince Chiusi

UdineToday è in caricamento