Martedì, 26 Ottobre 2021
Basket

Basket, Supercoppa: una super Apu Udine si qualifica per le Final Eight

La squadra di coach Boniciolli super Orzinuovi con il punteggio finale di 65-91

Apu Old Wild West Udine sulle montagne russe al PalaBertocchi dove al termine di una partita dalle mille emozioni è riuscita a conquistare il pass per le Final Eight di Supercoppa in programma dal 24 al 26 settembre a Lignano Sabbiadoro. Dopo aver dominato per metà gara, i bianconeri hanno subito il ritorno dell’Agribertocchi Orzinuovi ma nei minuti finali hanno ritrovato la strada del successo, il terzo consecutivo dopo la trasferta vittoriosa a Mantova e il trionfo casalingo nel derby con Tezenis Verona. MVP bianconero Alessandro Cappelletti, top scorer nei punti e nella valutazione complessiva. Alle Final Eight l’Apu OWW Udine incontrerà la prima classificata del Girone Rosso (dunque una tra Tramec Cento, Top Secret Ferrara e OraSì Ravenna).

Orzinuovi-Apu Udine, il racconto della partita

Sempre privo di Trevor Lacey (alle prese da alcune settimane con una distrazione del muscolo soleo dell’arto inferiore destro) e di Federico Mussini che prosegue la riabilitazione, coach Matteo Boniciolli schiera il quintetto formato da: Cappelletti, Lautier, Italiano, Esposito, Pellegrino. L’Old Wild West sblocca l’incontro dopo 17 secondi grazie ai liberi trasformati da Esposito (fallo di Sandri, 0-2). Corbett riequilibra subito la gara (2-2), ma i bianconeri tornano subito avanti con Pellegrino (2-4). L’Apu trova sfrutta al meglio i possessi successivi incrementando il vantaggio sugli orceani fino a toccare il +12 a metà periodo grazie alla prima tripla della serata siglata da Giuri (4-16). A interrompere il parziale bianconero è il canestro di Epps (6-16), ma soltanto 22 secondi dopo Pellegrino colpisce dall’arco (6-19). A quattro minuti dalla fine del primo quarto, l’Apu conduce con 16 lunghezze di vantaggio grazie ai 3 liberi trasformati da Cappelletti (fallo di Spanghero) e al canestro di Lautier (8-24). Distacco ribadito a un minuto e 26 secondi dalla prima sirena da Walters su assist di Lautier (12-28). Il libero realizzato da Giordano (fallo di Walters) allo scadere fissa il primo parziale sul 13-28.

Il secondo periodo si apre con il canestro di Sandri che nell’occasione subisce fallo da Ebeling (16-28). Dopo un minuto e 7 secondi Walters va a segno e subisce fallo di Janelidze ma non approfitta del libero aggiuntivo concesso dalla terna arbitrale (16-30). L’Agribertocchi prende coraggio e nel giro di poco più di un minuto dimezza il divario grazie alle iniziative di Corbett ed Epps (23-30). Boniciolli chiama il timeout e al rientro la formazione friulana si riporta sul +11 grazie a Pellegrino ed Esposito (23-34). Nella seconda parte del quarto il team di Corbani, però, si rifà subito sotto con Giordano ed Epps (27-34). A due minuti dall’intervallo lungo Renzi firma il -5 dei padroni di casa (29-34), ma la tripla di Nobile a poco più di un minuto dalla fine del secondo quarto consente all’Apu di rifiatare (29-37). Il canestro di Esposito a 14 secondi dal termine del periodo consente ai bianconeri di andare all’intervallo con 10 punti di vantaggio (29-39). In avvio di terza frazione Sandri va a segno dalla lunetta (fallo di Cappelletti, 31-39), ma la compagine di Boniciolli non accusa il colpo e dopo due minuti e 20 secondi di gioco è di nuovo avanti di 11 punti con Walters (33-44). A metà periodo Cappelletti sigla il +13 (37-50), ma l’Agribertocchi reagisce prontamente con Renzi che in 30 secondi mette a segno due triple, dimezzando il divario con i friulani (43-50). A quattro minuti dalla fine del terzo periodo arrivano i primi punti di Antonutti (43-52), ma pochi secondi dopo Giuri commette fallo a metà campo su Corbett che è costretto ad abbandonare momentaneamente il campo. In lunetta si presenta Rupil che non sbaglia (45-52). Nel finale la partita si accende: la tripla di Rupil a 2 minuti dalla terza sirena vale il -4 per i lombardi (50-54) e a 19 secondi dal termine del periodo Renzi infiamma il PalaBertocchi realizzando la tripla del 55-58 e trasformando il libero concesso per fallo di Walters (56-58). Momento difficile per l’Apu che proprio sulla sirena trova la bomba di Cappelletti (56-60). E da un’altra, questa volta firmata Giuri, comincia il quarto periodo dell’Apu (56-63). E ancora Cappelletti e Lautier provano a spegnere le speranze di qualificazione dei padroni di casa nel giro di poco più di due minuti (59-69). A metà periodo i bianconeri creano un solco con gli avversari con ancora Cappelletti sugli scudi (59-76) e a 3 minuti e 30 secondi dalla fine del match trovano anche la prima bomba della serata di Italiano (61-79). Finale tutto bianconero con l’Apu che si impone per 65-91 e vola alle Final Eight.

Orzinuovi-Apu Udine, il tabellino di gara

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI – APU OLD WILD WEST UDINE 65-91 (13-28, 29-39, 56-60)

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Rupil 7, Renzi 16, Apollonio ne, Corbett 13, Giordano 5, Spinoni ne, Martini ne, Janelidze, Epps 8, Sandri 7, Spanghero 9, Fokou.
All. Fabio Corbani.

APU OLD WILD WEST UDINE: Cappelletti 19 punti, Walters 11, Antonutti 5, Esposito 15, Giuri 9, Nobile 3, Lautier 10, Pellegrino 13, Italiano 6, Ebeling.
All. Matteo Boniciolli.

Arbitri: Bartoli, Pellicani, Roiaz.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, Supercoppa: una super Apu Udine si qualifica per le Final Eight

UdineToday è in caricamento