L'Atomat vince finalmente in casa e regola le vicentine del Riviera

Ottimo esordio nelle file cussine di Martina Bearzi, figlia e sorella d'arte, autrice di tre reti fondamentali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Finalmente una vittoria in casa. C'era bisogno di una boccata d'ossigeno per l'Atomat che dopo tre sconfitte consecutive domenica pomeriggio ha finalmente ottenuto una vittoria tra le mura amiche, davanti al suo pubblico. La squadra udinese però è arrivata all'incontro in situazione critica: quattro assenze importanti, fra cui quelle di due terzini titolari, Diogo e Zanoni, hanno costretto il tecnico Bearzi ad una copiosa convocazione di atlete delle giovanili. Le difficoltà però non hanno scoraggiato le atlete in campo che da subito, nonostante un avvio un po' confusionario, hanno dato dimostrazione di voler conquistare i tre punti. Un approccio che ha convinto anche il pubblico, caloroso nonostante gli spalti gelidi del PalaCus.

La difesa infatti è stata la chiave della vittoria, che ha compensato anche qualche errore di troppo in fase di impostazione e nelle conclusioni. Solo 14 i gol lasciati alle venete, addirittura quattro nel secondo tempo, anche grazie agli interventi di una Boeri smagliante. Tutte hanno dato il proprio contributo e nella ripresa il lieve vantaggio accumulato al termine della prima frazione (10 a 8) è aumentato fino alla incontrovertibile vittoria finale. Buone le giocate lineari di Franzil e Pozza che hanno ben collaborato con il pivot Pettinella. Da segnalare anche l'esordio della tredicenne Martina Bearzi, autorevole nonostante l'età e a referto con ben 3 gol, e l'apporto delle altre giovani Panainte, Sguazzin e Collinassi.

 

IL COMMENTO DEL TECNICO
 
"Era una partita molto insidiosa e difficile da vincere visto il numero delle assenze e la condizione non eccelsa di alcune giocatrici. Nonostante le difficoltà e qualche errore in avvio di gara le mie atlete hanno dimostrato di aver trovato un equilibrio nella gestione del gioco e hanno migliorato la collaborazione fra le varie componenti. Non posso quindi che essere soddisfatto di una vittoria che ci dà morale e che ha fruttato anche un buon responso riguardo alle giovani. Sono molto contento dell'apporto delle Under 16 e delle Under 14, che testimonia il prezioso lavoro che stiamo facendo a livello giovanile." 
 
TABELLINO DI GARA
 

ATOMAT UDINE - RIVIERA VICENZA 23-14 (14-10)

Baldan 2, Bergamasco, Bearzi M. 3, Boeri, Bozzoli, Collinassi, Bearzi V. 4, Franzil 6, Panainte, Pettinella 3, Pozza 5, Sguazzin, Tonutti.

Torna su
UdineToday è in caricamento