rotate-mobile
Sport

L'Apu Gsa vince soffrendo e scaccia il mal di trasferta

Udine passa a Piacenza in una partita dove l'unica cosa bella è rappresentata dal risultato. Dykes top scorer con 19 punti

Vince la Gsa ma mamma mia, che sofferenza. Con le spalle al muro dopo le ultime brucianti sconfitte, Udine trova il modo di andare oltre i propri problemi attuali e riesce a trasformare le ansie in carburante positivo per giocare una gara non bella tecnicamente ma intensa e pure coraggiosa. Nel suo piano partita Lardo ritorna alla formula di qualche mese fa e nei passaggi decisivi tiene sempre in campo i suoi pretoriani. La partita tra alti e bassi emotivi la vincono nel finale proprio Dykes e Pellegrino, il primo con la tripla che spacca la gara, il pivot con la sua spietata dittatura sotto i tabelloni.  

Nei primi due quarti l’inerzia è a favore di Piacenza che conduce con margini fino ai 10 punti una gara con punteggio e ritmi bassi. Non è decisamente un confronto di grandi contenuti, da una parte una Gsa che rischia talvolta di deragliare, dall’altra la squadra di casa che si batte ma ha limiti evidenti di talento offensivo e di rotazioni.  Si va al riposo sul 33-29 poi, come quasi sempre, il rientro in campo è il momento chiave della partita. La squadra di Lardo alza la pressione difensiva e per gli avversari è come andare a sbattere contro un muro, il parziale del quarto è 19-5 per gli udinesi (38-48 sul tabellone al 30’) che mandano in campo soltanto sei giocatori.

Nella frazione finale riaffiorano le angosce della Gsa, Piacenza recupera con grande volontà e poco altro (53-52 a 2’20” dalla fine) poi la differenza di qualità emerge con le giocate vincenti di Dykes e Pellegrino e il dominio ai rimbalzi (44 a 29 in totale). Il rosario finale di tiri liberi conduce al risultato definitivo di 55-62. Affermare che vincere aiuta a vincere è una banale verità, di certo aiuterà ad allenarsi con maggior serenità in vista delle prossime partite, di questa squadra dobbiamo ancora mettere a fuoco alcune cose. Intanto dagli altri campi giungono i successi di Ravenna sulla Fortitudo e di Treviso su Ferrara, torna a sorridere anche Trieste mentre perde inaspettatamente in casa Montegranaro con Bergamo. La classifica di vertice si accorcia ancora e secondo noi sarà proprio a Treviso con la squadra più in forma del momento e a Montegranaro che la Gsa dovrà guadagnarsi quel 3°/4° posto che regala un importante vantaggio nella fase iniziale dei playoff.   
 
PIACENZA 55-APU GSA 62 (17-13, 33-29, 38-48)

ASSIGECO PIACENZA: Guyton 7 punti, Passera, Sanguinetti 6, Diouf 2, Formenti 11, Infante 7, Livelli ne, Arledge 10, Oxilla 2, Amoroso, Reati 10. All. Cesare Riva.

APU ?GSA UDINE: Dykes 19 punti, Mortellaro 6, Veideman 9, Raspino 7, Pinton 2, Ferrari 5, Chiti, Pellegrino 11, Benevelli ne, Diop, Bushati 3. All. Lino Lardo.?Arbitri Martolini, Dionisi e Nuara.

Apu Gsa Udine

MORTELLARO 6: Stranamente falloso dà comunque quando sta in campo il suo contributo di esperienza  

DYKES 7: Sbaglia parecchio al tiro ma quando conta non ha il braccino e la mette, la squadra non può fare a meno della sua voglia di vincere e della sua energia, 19 punti  

VEIDEMAN 6: Ancora alla ricerca di sé stesso ma percepisce la fiducia del coach, crediamo tornerà presto ai suoi livelli, 9 punti

RASPINO 6: La media tra il 5 in attacco dove litiga troppo spesso con il ferro e il 7 per difesa e coraggio, 7 punti

PELLEGRINO 7: Padrone dell’area,  intimidisce gli avversari e segna punti pesanti, peccato i soliti falli, 11 punti e 10 rimbalzi

DIOP 5,5: Non era gara per un giocatore inesperto, si mette presto fuori gioco con falli ingenui

FERRARI 6,5: Entra in quintetto e porta equilibrio, gregario prezioso in determinate situazioni tattiche    

BUSHATI 5: Non gioca molto e mai nei momenti cruciali, tende spesso a forzare le giocate, 3 punti

PINTON ng: Rientra ed è già una buona notizia per Lardo e per il gruppo 

LARDO 7: La squadra è in crisi di identità e lui cosa fa ? Accorcia le rotazioni e pretende un ritorno alla difesa. Rischia ma vince, in questo momento l’unica cosa che conta   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Apu Gsa vince soffrendo e scaccia il mal di trasferta

UdineToday è in caricamento