L'Apu continua a vincere in Supercoppa, battuta Orzinuovi: le pagelle

Mobio è il migliore dei bianconeri. Bene anche Nobile

Dopo aver battuto Mantova e Verona l’Apu OWW salta a piè pari anche l’ostacolo Orzinuovi, peraltro ancora a zero vittorie, e prosegue verso le Final Eight di Supercoppa dove incrocerà Forlì. La fase finale si giocherà il weekend del 14/15 novembre a Cento e di conseguenza l’avvio del campionato scivolerà di una settimana al 22 novembre. Tutto questo Covid permettendo,considerato che l’emergenza sanitaria nel paese sembra entrata in una fase decisamente delicata.

Per ciò che riguarda la partita, con una classifica già acquisita e quindi senza particolare importanza per il risultato, si è trasformata nei fatti in poco più di un’amichevole. Unico momento spigoloso uno scontro di gioco nel finale tra Nana e Zilli, con quest’ultimo uscito imbufalito per aver ricevuto un colpo al volto. Udine, forte come abbiamo visto di un roster lungo ma totalmente rinnovato, ha utilizzato il confronto per migliorare gli equilibri offensivi e per consolidare la propria buona attitudine difensiva.

Dall’altra parte Orzinuovi, oggettivamente di una categoria sotto ai bianconeri friulani, ha dato spazio a tutti i giocatori lasciando a lungo in panchina i due Usa, in particolare Hollis rimasto in campo soltanto per una decina di minuti. Dopo una partenza molle che permette agli ospiti di andare in vantaggio (8-14 al 4°) l’Apu reagisce e chiude il primo quarto in parità grazie soprattutto alle giocate di Amato. Nella seconda frazione, anticipata da un paio di belle stoppate di Nana, ecco la svolta dovuta alla (finalmente) maggior aggressività difensiva e al dominio dei rimbalzi da parte di Udine. Orzinuovi barcolla vistosamente poi prova a rifugiarsi in una zonetta 2-3 che viene bucata da una serie di bombe sganciate con grande convinzione da Mobio. Si va negli spogliatoi sul 51-33 e la partita è virtualmente chiusa.  

Nella ripresa è praticamente solo accademia con il punteggio che segna 74-59 all’ultimo riposo e poi 95-81 alla sirena finale. Rimane valido il concetto espresso dopo la gara di Supercoppa con Verona e cioè che nel campionato che partirà tra un mese si vedrà tutt’altro agonismo e si percepirà ben altra pressione rispetto a queste partite. Inoltre le partite verranno preparate e gestite tatticamente in modo molto più accurato dagli staff tecnici. Sarà insomma un’altra storia, è bene saperlo. Lasciano tuttavia ben sperare le diverse cose positive che abbiamo visto finora mettere in campo dal gruppo di coach Boniciolli.  

Le pagelle

D.Johnson 6. Una prestazione insolita, più da uomo squadra (difesa, assist) che da bomber. Con Orzinuovi può anche andare ma per le partite vere è meglio che torni al suo ruolo di tiratore seriale

Amato 6,5. Una buona partita a parte qualche amnesia difensiva e un paio di palle perse che hanno fatto agitare coach Matteo. Noi ripetiamo che la squadra ha bisogno della sua creatività.  12 punti con 5/8 e 5 assist

Giuri  6,5. Reduce da un infortunio dimostra che , se si gioca a ritmi bassi, lui sa cucire il gioco come pochi in categoria. Non tira mai ma 9 assist sono tanti anche in una partita come questa

N.Foulland 6,5. In 20 minuti scarsi riempie tutte le statistiche, 7/9 al tiro, alcune belle stoppate e palle recuperate. Meno bene i rimbalzi (solo 2) e le 3 perse. Un appunto : deve migliorare nei liberi, in campionato spesso potrebbero essere decisivi 

Antonutti 6. Partita di routine per il capitano, 11 punti con 4/8 dal campo e nessun rimbalzo

Deangeli 6. Non ripete la bella prestazione con Verona ma è giovane e gli alti e bassi ci stanno. Fa comunque cose utili da buon equilibratore, 3/7 e 3 rimbalzi

Mobio 7. Il migliore. Una bella sorpresa. E’ un ragazzo che se gioca con fiducia può decisamente elevare il suo contributo alla squadra. Oggi si prende con coraggio una serie di tiri e li mette con continuità (5/7) ma anche 7 rimbalzi e tanta difesa atletica

Maganza 6. Aggregato ma non tesserato, gioca 18 minuti vista l’assenza di Pellegrino. Si batte con agonismo, bene al tiro e ai rimbalzi, solo 1/5 dalla linea

Nobile 7. Probabilmente il migliore nel rapporto tempo giocato/produttività. Tira bene dalla lunga e la ottima difesa gli consente scorribande in contropiede, 13 punti con 5/7

Italiano 6,5. Tante volte sembra che faccia e poi disfi. Ma il suo ingresso in campo porta sempre grande energia e Boniciolli sa come utilizzarlo
Agbara e Azzano  s.v.

All. M.Boniciolli 7. Gestisce e ruota con esperienza i suoi tanti giocatori  e la sensazione è che abbia con tutti loro un buon rapporto . Nelle dichiarazioni post gara non si nasconde di fronte alle responsabilità che comporta la guida di una squadra ambiziosa.  Stasera anche qualche simpatico siparietto con i suoi coloriti richiami ai giocatori amplificati nel palasport semivuoto.         
 
Orzinuovi Basket

Miles  6,5, Hollis 5, Spanghero  6,5, Mastellari 5,5, Zilli 6, Martini 6, Galmarini 5,5, Cassar 5 
All. Corbani  5,5

Tabellino

APU OLD WILD WEST UDINE – AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI 95-81
(20-20, 51-33, 74-59)

APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 7 punti, Deangeli 7, Amato 12, Antonutti 11, Maganza 7, Mobio 15, Agbara, Foulland 16, Giuri 3, Nobile 13, Italiano 4, Azzano. All. Matteo Boniciolli.

AGRIBERTOCCHI ORZINUOVI: Rupil ne, Miles 15 punti, Mastellari 13, Cassar 3, Guerra, Galmarini 2, Martini 12, Tilliander 3, Zilli 12, Spanghero 17, Hollis 5. All. Fabio Corbani.

Uscito per cinque falli: nessuno.
Arbitri: Enrico Bartoli, Stefano Wassermann, Massimiliano Spessot.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fvg con il fiato sospeso per il mini-lockdown, la lista dei comuni a rischio

  • Nuova ordinanza della Regione, ecco cosa non si può più fare

  • Schianto lungo la strada regionale: perde la vita una donna

  • Il Friuli Venezia Giulia rischia la zona rossa

  • Niente mini zone rosse, Fedriga fa dietro front: si ai tamponi per tutti

  • Coronavirus, cala il numero dei tamponi ma sale la percentuale di contagiati in Fvg

Torna su
UdineToday è in caricamento