L'Apu stecca in casa contro l'ultima in classifica, Caserta passa al "Carnera": le pagelle

La squadra di Ramagli gioca un ultimo quarto disastroso e lascia campo libero ai campani. Si salva solo Amato

Il "Carnera" da sold out (Foto Apu Udine)

Quando all’inizio del quarto tempo, in una situazione di delicato equilibrio nel punteggio, Giuri ha imbucato con una tabellata la tripla che ha ridato entusiasmo a Caserta, si è capito che gli dei del basket avevano deciso di castigare l’Apu per la sua presunzione . Da qui alla fine gli uomini di Ramagli si sono arresi incondizionatamente all’intensità e alla fame di vittoria dell’avversario. Hanno subìto su rimbalzo e preso canestri troppo facili compreso qualche schiacciata in solitudine, fino all’uscita sotto i fischi davvero inconsueti del pubblico amico. Un epilogo impensabile  dopo un primo tempo condotto da Udine senza nemmeno soffrire troppo, con Caserta in grande difficoltà a trovare la via del canestro (45-31). Impensabile dicevamo ma non inspiegabile. Il basket è uno sport semplice e complicato al tempo stesso ma ha una regola aurea, da noi più e più volte ripetuta. Senza cuore e senza difesa non si vincono i campionati e spesso nemmeno le singole partite. Nello specifico se subisci in casa 55 punti in un tempo da una squadra anche di buona qualità ma che è nei bassifondi della classifica la spiegazione è elementare, non serve mettere in piedi una commissione d’inchiesta. Il rientro in partita degli ospiti è avvenuto in un terzo quarto (finito 62-60, parziale 17-29) nel quale l’Apu ha lentamente svelato il proprio lato oscuro. In particolare un atteggiamento superficiale nella propria metà campo oltre ad un attacco senza transizioni veloci e con scarsa capacità di far girare la palla. Caserta da parte sua ha aggiustato il tiro e preso fiducia. Giuri ha gestito con grande autorevolezza  i ritmi di gioco e imbucato dalla lunga, la piccola guardia mancina Allen è rimasto un rebus irrisolto per la difesa di casa e Cusin ha ripreso colore dopo un primo tempo in incognito. Il finale per Caserta è stato di quelli a braccia alzate sul traguardo (76-86). Adesso Udine deve davvero riflettere sulla propria identità. Cioè decidere se vuol continuare ad essere una squadra che si fida soltanto del proprio talento offensivo o lavorare duro e diventare anche un gruppo che gioca con intensità e si sbuccia le ginocchia in difesa.  Il tempo c’è tutto, i playoff sono ancora molto lontani. Intanto però sarebbe importante mandare un segnale in questa direzione già dalla prossima trasferta di Ravenna.

Pagelle

Apu OWW

TJ Cromer 5 Sta quasi sempre in campo ma nei fatti non incide e nel il secondo tempo naufraga con la squadra, unico dato positivo i 9 assist  

Amato 6 Si prende molte responsabilità al tiro e segna pure. Ma non interpreta da vero regista la gara e subisce la personalità di Giuri, 6/10 nelle triple ma anche 5 perse

Cortese 5 Se un tiratore non la mette mai (2/10) resta molto poco

Beverly 6 Il suo lavoro lo fa ma non si può chiedere ad un ottimo gregario quello che non può dare,  6/7 al tiro con 8 rimbalzi

Antonutti 5,5 Si salva con i rimbalzi e l’esperienza nel guadagnarsi tiri liberi. Per il resto lo abbiamo visto fisicamente in difficoltà

Penna 5,5 Il miglior difensore ma è necessario che prenda fiducia al tiro, stasera viene spesso “battezzato"

Fabi 5,5 23 minuti decisamente anonimi, di lui abbiamo aspettative migliori, 1/3 dal campo

Nobile n.g. Solo 6 minuti in campo senza lasciare il segno

Zilli 5 Non manca il suo contributo agonistico ma la partita mette a nudo tutti gli attuali limiti tecnici

Jerkovic n.e.

All. Ramagli 5 Quando la squadra annaspa non trova contromisure. Questa è una sconfitta bruciante e il conduttore si deve prendere la sua parte di responsabilità. 

Sporting Club Juve Caserta

S.Allen  7,5, Carlson 6, Giuri 7,5, Cusin 6,5, Hassan 5, Turel 6, Bianchi 6, Paci 7, Sousa 5  

All. F. Gentile  7,5

Tabellino

Apu Old Wild West Udine – Sporting Club Juvecaserta 76-86 (18-16, 27-15, 17-29, 14-26)

Apu Old Wild West Udine: Andrea Amato 20 (1/1, 6/10), T.j. Cromer 15 (3/6, 1/5), Gerald Beverly 14 (6/7, 0/0), Michele Antonutti 9 (2/8, 0/1), Riccardo Cortese 7 (1/5, 1/5), Agustin Fabi 5 (0/1, 1/2), Lorenzo Penna 3 (0/2, 0/1), Giacomo Zilli 3 (1/5, 0/0), Vittorio Nobile 0 (0/1, 0/0), Matteo Minisini 0 (0/0, 0/0), Mihajlo Jerkovic 0 (0/0, 0/0), Daniel Ohenhen osasenaga 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 21 / 26 – Rimbalzi: 33 9 + 24 (Gerald Beverly 8) – Assist: 15 (T.j. Cromer 9)

Sporting Club Juvecaserta: Seth Edwin Allen 25 (4/7, 3/4), Marco Giuri 20 (3/4, 4/10), Paolo Paci 14 (6/8, 0/0), Marco Cusin 10 (3/7, 0/0), Mirco Turel 7 (1/4, 1/4), Michael Carlson 6 (1/6, 1/3), Tommaso Bianchi 2 (1/1, 0/2), Dimitri Sousa 2 (1/5, 0/0), Norman Hassan 0 (0/1, 0/1), Andrea Valentini 0 (0/0, 0/1)
Tiri liberi: 19 / 25 – Rimbalzi: 40 13 + 27 (Michael Carlson 8) – Assist: 18 (Marco Giuri 8)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Minorenne al volante per un giro con sette amici si schianta e muore a 15 anni

  • Chi era Daniele Burelli: aveva una passione profonda per le auto e i motori

  • Incidente all'alba, muore una mamma mentre accompagna la figlia a scuola

  • Taylor Mega ubriaca in diretta tv: "sono friulana, l'alcol dovrei reggerlo"

  • "Non fate il suo stesso errore", così la famiglia Burelli ricorda il ragazzo e lancia un appello

  • Incidente mortale in piazzale D'Annunzio, perde la vita una donna

Torna su
UdineToday è in caricamento