Lunedì, 14 Giugno 2021
Sport Rizzi / Piazzale Repubblica Argentina

Udine perde contro la corazzata Napoli ma non delude, le pagelle

Foulland il migliore, si meritano la sufficienza anche Johnson, Amato, Mobio, Pellegrino e Schina

Dopo l’autorevole vittoria di Forlì l’Apu OWW va a sbattere contro la miglior difesa del girone, quella del Napoli Basket di coach Sacripanti e perde in volata la terza partita (su tre) in stagione con i partenopei, finale 64-71. Sarà comunque necessario attendere l’ultima partita dei bianconeri contro Scafati (che è in forte recupero) per avere il verdetto sulla posizione nella griglia playoff. Il quarto posto che consente di giocare nel secondo turno l’eventuale bella in casa (di fatto la semifinale, considerate le due promozioni in palio) sembra si allontani ma questo vantaggio in una stagione senza pubblico non è poi così rilevante. La variabile più importante che incombe è piuttosto la finestra di mercato prima dell’avvio dei playoff con alcune squadre alla caccia di rinforzi di alto livello. Si parla ad oggi dell’ala forte Christian Burns a Napoli, della guardia Frank Gaines a Scafati e dell’esterno Brian Sacchetti a Verona. Giocatori che vengono dall’A1 e che possono spostare gli equilibri, in particolare i primi due. In direzione Udine pare ci sia Marco Cusin, esperto lungo reduce dal campionato con la Fortitudo Bologna. Una scelta che comporterebbe l’arretramento di Ciccio Pellegrino al ruolo di terzo lungo, ma staremo a vedere. Della partita è giusto ricordare che le due squadre si presentavano in formazioni incomplete, da una parte mancava Giuri e dall’altra Lombardo, due uomini del quintetto. Per il resto come dicevamo è stata la solidità della difesa degli ospiti a decidere il confronto. Sia Udine che Napoli hanno tirato piuttosto male (ad esempio Mayo e Marini complessivamente 1/14 da 3) e in un contesto di grande equilibrio hanno pesato parecchio anche i 9 rimbalzi offensivi degli ospiti nell’ultimo quarto che hanno regalato loro preziosi possessi aggiuntivi. Proprio nel periodo conclusivo (e decisivo) Napoli ha giocato molti minuti senza i due stranieri, paradossalmente i difensori meno intensi della squadra. Bene in particolare il play tiratore Monaldi e i due lunghi italiani, Zerini e Iannuzzi, usciti alla fine vincitori nel  duello sottocanestro con Foulland e Pellegrino. Il merito principale della vittoria va comunque al lavoro di Pino Sacripanti, un tecnico di categoria superiore prestato alla A2. L’Apu da parte sua ha giocato una partita di grande applicazione mentale e fisica e possiede  un talento offensivo non inferiore agli avversari di stasera. Tuttavia nell’organizzazione generale e difensiva in particolare esiste oggi tra le due squadre un gap che è certificato dai risultati nei confronti diretti. Ma non costa niente immaginare che nei playoff potrebbe essere un’altra storia.

Le pagelle

APU OWW

D.Johnson 6 Cerca di mettersi in proprio ma con Uglietti e C. è dura. Solo 5/11 dal campo in 33 minuti
Amato 6 Di stima. Alcune giocate delle sue anche se si vede che è indietro nella condizione, 3/10 nel tiro
Giuri ne
N.Foulland 6,5 Il migliore. Lotta senza paura nella tonnara, cercato poco dai compagni, 12 rimbalzi  e 5/6 da sotto. Valutazione +21  
Antonutti 5  Due triple iniziali su un Parks distratto poi si perde in una gara troppo fisica per lui
Deangeli 5,5 Consueta prestazione di grande impegno con alti e bassi, 7 rimbalzi e 1/5 dal campo 
Mobio 6 In 20 minuti tanta energia e altre buone cose, peccato qualche ingenuità, 3/7 al tiro  
Pellegrino 6 Si batte bene nei pochi minuti giocati. Saranno ancora meno se arriva Cusin  
Nobile 5,5 Difficile giocare nei ritagli di tempo, lui però non si tira indietro
Italiano 5 Fuori dalle righe con alcune scelte infelici
Schina 6 Difesa e ordinata gestione sono le specialità della casa, entra in quintetto per marcare Mayo 

All. M.Boniciolli 6. La squadra emotivamente risponde. Non trova però contromisure e perde per la terza volta contro l’organizzazione di Napoli

NAPOLI BASKET

Mayo 6 , Parks  6,5, Marini 5,5, Zerini 7, Iannuzzi 7, Sandri 5,5, Uglietti  6,5, Monaldi 7 

All. Sacripanti 7,5

Tabellino

APU OLD WILD WEST UDINE – GEVI NAPOLI 64-71 (14-17, 31-35, 49-49)

APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 14 punti, Deangeli 4, Amato 10, Schina, Antonutti 8, Mobio 7, Agbara ne, Foulland 12, Giuri ne, Nobile 2, Pellegrino 4, Italiano 3. All. Matteo Boniciolli.

GEVI NAPOLI: Zerini 8 punti, Iannuzzi 14, Klacar ne, Cannavina ne, Parks 14, Sandri, Marini 2, Mayo 10, Uglietti 9, Monaldi 14. All. Stefano Sacripanti.

Arbitri: Rudellat, Wassermann, Bonotto.
Uscito per cinque falli: nessuno.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Udine perde contro la corazzata Napoli ma non delude, le pagelle

UdineToday è in caricamento