Due su due in Supercopppa per l'Apu, messa sotto Verona: le pagelle

Deangeli e Antonutti i migliori degli udinesi. Bene anche Italiano e Foulland, Amato in difficoltà

Una fase della gara (foto Lodolo)

Nella seconda uscita ufficiale per la Supercoppa di A2 l’APU OWW ritrova al Carnera (che compie esattamente mezzo secolo di storia) la Tezenis Verona, sulla carta di tutt’altro spessore rispetto alla volonterosa Mantova battuta on the road qualche giorno fa per 67-58. Le assenze importanti sono quelle della guardia Usa Greene e del lungo Pini per i veronesi, di Marco Giuri tra i bianconeri. Udine parte col piglio giusto e prende da subito il controllo della gara (1° quarto 20-18, Deangeli e Amato 6 punti a testa). Non lo mollerà più sino alla fine. La differenza nelle medie da 3, Udine 6/10 contro Verona 1/10, scava il fossato nel punteggio (46-39) al riposo lungo. Alla ripresa del gioco gli uomini di Boniciolli controllano agevolmente la situazione mentre gli avversari continuano a spadellare da fuori (70-56 alla fine della terza frazione). Finisce con Udine che vince in scioltezza 84-69 contro un avversario dal quale era comunque lecito aspettarsi di più, se non altro come atteggiamento. Non è ancora il caso di arrivare a giudizi più o meno definitivi, per ora limitiamoci alle impressioni. Le squadre sono tuttora in fase di costruzione e c’è troppa strada davanti in questo interminabile precampionato dell’era del Covid. E’ tuttavia un segnale positivo che l’Apu di Boniciolli provi a fare della difesa la propria arma decisiva, i campionati si vincono partendo dalla propria metà campo. L’attacco, dopo due partite con poca fluidità e produttività, è sembrato stasera in evidente miglioramento e il dato più interessante è stata la distribuzione delle conclusioni e dei punti tra tutti i giocatori. La controprova già sabato prossimo con Orzinuovi, una vittoria permetterebbe a Udine di passare il turno di Supercoppa come prima del proprio girone. Le pagelle.

Apu OWW Udine

D. Johnson 6,5. Assente il primo quarto, nel secondo si sveglia e suona la carica ai compagni. Pochi tiri presi (5/9) ma 6 rimbalzi e 6 assist, da lui comunque ci aspettiamo di più

Amato 5. Nonostante l’assenza di Giuri non parte in quintetto. Quando entra fa buone cose poi si perde in un fuori-dentro dalla panchina, finisce forzando qualche tiro di troppo. Noi siamo dell’idea che la squadra avrà bisogno della sua creatività   

N. Foulland 6,5. E’ già un beniamino del (poco, purtroppo) pubblico per impegno e simpatia. E’ giovane e deve conoscere meglio il nostro basket , intanto fa tante cose utili. 5/8 al tiro, 5 rimbalzi e anche 4 assist 

Deangeli 7. Il migliore. Una piacevole sorpresa, si prende i primi 3-4 tiri della partita come fosse un veterano. Poi gioca duro in difesa, porta palla ed è anche il miglior rimbalzista! 14 punti con 6/8 dal campo e 8 carambole

Antonutti 7. Se mette i piedi a posto nel tiro è letale e in ciò lo aiutano i compagni con i loro scarichi e la difesa poco reattiva di Verona. Fa anche qualche incursione dentro l’area a guadagnarsi punti e tiri liberi. 5/6 da 2 e 2/5 da oltre l’arco.

Mobio 6. Sbaglia parecchio al tiro (2/10) ma fa le scelte con convinzione e questo è importante per un giocatore in cerca di autostima. Con il suo atletismo dà una bella mano alla squadra in difesa

Italiano 6,5. Entra nei primi 5 e in fiducia mette subito un paio di canestri. Con lui in campo la difesa si alza di intensità, oggi va oltre con ben 6 assist  

Nobile 6. La sufficienza per alcune grandi giocate difensive, per il resto fa un po’ di confusione, può decisamente fare meglio  

Pellegrino 6. Pare indietro di condizione e commette subito falli evitabili. Ricordiamo due belle conclusioni in attacco nei pochi minuti giocati  

Agbara  s.v.

Boniciolli 6,5. Il gruppo è stato totalmente rinnovato e giustamente serve tempo, arrivano comunque segnali che lasciano ben sperare. Grandi rotazioni e mentalità difensiva sono le nuove parole d’ordine.

Tezenis Verona

B.Jones 5, Rosselli 4,5, Candussi 6,5, Tomassini 6, Severini 6, Pini n.e., Caroti 5,5, Colussa 5,5, M.Ceron 6

All. Diana 5,5

Tabellino

APU OLD WILD WEST UDINE – TEZENIS VERONA 84-69

(20-18, 46-39, 70-56)

APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 18 punti, Deangeli 14, Amato 6, Antonutti 20, Maganza ne, Mobio 6, Agbar, Foulland 11, Nobile, Pellegrino 4, Italiano 5, Spangaro. All. Matteo Boniciolli.

TEZENIS VERONA: Beghini ne, Caroti 4 punti, Colussa 2, Guglielmi, Calvi 2, Tommassini 17, Ceron 10, Candussi 12, Jones Jr. 11, Rosselli 5, Pini ne, Severini 6. All. Andrea Diana.

Uscito per cinque falli: Pellegrino.

Arbitri: Salvatore Nuara, Moreno Almerigogna, Nicholas Pellicani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spettatori: 520 circa (massima capienza consentita)

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Covid 19: quattordicenne ricoverato a Udine in Medicina d'urgenza

  • Covid: C'è una vittima ed è boom di contagi, in Fvg oggi sono 219 i nuovi positivi

  • La Slovenia chiude nuovamente il confine con l'Italia, anche il Fvg è considerato zona rossa

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento