menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Johnson in azione (Foto Lodolo)

Johnson in azione (Foto Lodolo)

Udine convince ancora e batte l'Orlandina: le pagelle

Foulland il migliore in campo, Schina in difficoltà

Se tre indizi fanno una prova l’Apu OWW sembra incamminata sulla strada giusta. Dopo la vittoria di strettissima misura a Treviglio e quella non così semplice con l’Orlandina è arrivato pure il successo su Piacenza, formazione corsara nonostante un roster senza pedigree. Confermiamo tuttavia che prima di considerare la band di Boniciolli del tutto fuori dalla tempesta perfetta delle sei sconfitte di fila preferiamo attendere prestazioni e risultati (in questo preciso ordine) perlomeno delle prossime due gare e in particolare di quella contro Verona ora allenata, attenzione, dall’ex Alessandro Ramagli. E’ stata una partita contrassegnata nella prima parte da un approccio piuttosto determinato di Udine al quale ha fatto riscontro un avversario fluido in attacco ma totalmente privo di intensità difensiva. Il primo quarto si è chiuso 30-20 con tanti tiri aperti ad alta percentuale e nella seconda frazione non è cambiato sostanzialmente il copione per la gioia degli appassionati del cosiddetto basket-spettacolo. I migliori interpreti fino a qui sono stati DJ e Nana da una parte e dall’altra McDuffie, filiforme ala alta di 23 anni che tira da 3 con il 45% (sicuramente già nel taccuino di club blasonati). Si va al riposo sul 49-41 e la fotografia della arrendevolezza della difesa di Piacenza è data dai 3 falli 3 fischiati agli ospiti in tutto il primo tempo, probabilmente un record. Alla ripresa come spesso succede l’Apu scherza con il fuoco e permette a Piacenza di serrare le fila e rientrare con le rasoiate di Carberry fino al -1 (64-63 al 7’). Boniciolli prova anche la zona ma sono un paio di giocate di Antonutti a ridare fiato ai bianconeri che chiudono la frazione avanti 70-65. Nell’ultimo quarto Udine scappa via definitivamente grazie anche ad alcune azioni dentro-fuori molto ben giocate su cui Piacenza non riesce a difendere. La regola aurea “meno palleggi, spaziature e più passaggi rapidi” concede a Nana e Pellegrino buone conclusioni ravvicinate o agli esterni tiri con i piedi per terra sul giropalla. La partita si chiude in gloria (94-82)con una serie di tiri liberi di Giuri e con i bianconeri che recuperano anche la differenza canestri. Le cifre finali confermano la supremazia sottocanestro (39 a 29 i rimbalzi) e le ottime percentuali dall’arco, 13/27 pari al 48%. La vera sfida per il prosieguo della stagione sarà quella di vincere partite importanti anche senza tirare così bene. 

Pagelle

APU OWW

D.Johnson 7. Torna la precisione nel tiro (4/8 da 3 e 3/6 da2) e un po’ alla volta si riappropria della leadership. Ci piace vederlo distribuire pacche e consigli ai compagni 
Mussini 5. Gioca una partita opaca e la squadra vince senza di lui. Rimane comunque un valore aggiunto se si prende il suo spazio rispettando gli equilibri che si stanno ritrovando      
Giuri 6,5. Prosegue il recupero della fiducia, ora chiama di nuovo i giochi con autorevolezza. 3/6 dal campo con 5/6 nei liberi e 5 rimbalzi  
N.Foulland 7. Il migliore, anche per valutazione. La sua fisicità mette in difficoltà gli ospiti, sa scegliere tra buoni tiri in avvicinamento e scarichi ai compagni. Chiude con 7/9 da sotto, 8 rimbalzi e un paio di stoppate
Antonutti 7. Parte dalla panchina e gioca 18 minuti di qualità. Fresco e senza troppi impegni difensivi sciorina il suo repertorio d’attacco compreso due canestri pesanti di fila che freddano il recupero piacentino  
Deangeli 6,5. Entra in quintetto e si riprende minutaggio, bene in difesa e anche qualche giocata offensiva compresi i 4 assist
Mobio 6,5. Una buona prestazione a tutto campo a cui bisogna dare continuità
Pellegrino 6,5. Gioca sempre pochino ma lo fa con grande voglia di dimostrare quello che vale, bene così. 4/7 dal campo e 5 rimbalzi    
Italiano 6. Alterna cose utili a qualche forzatura, sempre appiccicoso in difesa
Schina 5,5. Stasera solo una breve comparsata di 5 minuti senza lasciare traccia

All. M.Boniciolli 6,5. Parte con un quintetto difensivo (Mobio e Deangeli sugli Usa avversari ) ma già alla fine del primo quarto tutti hanno messo piede in campo. Gara sempre in controllo salvo un momento di difficoltà nel terzo quarto 

ASSIGECO PIACENZA

Cesana 6,5, Molinaro 5, McDuffie 7, Formenti 5,5, Carberry 7, Guariglia 5, Massone 5,5 , Gajic 5,5, Poggi ng

All. S.Salieri 6

Tabellino

APU OLD WILD WEST UDINE – UCC ASSIGECO PIACENZA 94-82 (30-20, 49-41, 70-65)

APU OLD WILD WEST UDINE: Johnson 20 punti, Mussini 6, Deangeli 5, Spangaro ne, Schina, Antonutti 14, Mobio 7, Agbara ne, Foulland 14, Giuri 13, Pellegrino 8, Italiano 7. All. Matteo Boniciolli.

UCC ASSIGECO PIACENZA: McDuffie 23 punti, Voltolini ne, Perotti ne, Poggi, Molinaro 1, Formenti 6, Gajic 3, Guariglia 7, Massone 4, Carberry 26, Jelic, Cesana 12. All. Stefano Salieri.

Arbitri: Perocco, Foti, Nuara.

Usciti per cinque falli: nessuno.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento