La Gsa vince a Piacenza e ipoteca il quinto posto

Udine passa in Emilia grazie a un ritrovato Powell. Nei play off ci sarà da divertirsi

Udine ritrova il sorriso lontano dal Carnera a spese della Bakery, che invece infila la decima sconfitta consecutiva e scivola ad un passo dal baratro della retrocessione diretta. Per Pinton e compagni la vittoria in terra emiliana blinda matematicamente il quinto posto in classifica e lascia aperto il discorso per il quarto, in vista dello scontro diretto di domenica prossima contro Verona. Piacenza parte col piede schiacciato sull’acceleratore e schizza sull’8-2 con la tripla dell’ex Castelli e successivamente sul 10-2 coi liberi di Cassar. Dopo lo scossone iniziale Udine si riorganizza e due bombe consecutive di Simpson consegnano il primo vantaggio alla squadra di Martelossi (13-14). Dopo il momentaneo +4 per i friulani Appling, Perego e Green riportano i biancorossi in vantaggio (22-19). Mortellaro fallisce l’occasione di concretizzare il 2+1 del pareggio e il primo periodo si chiude 22-21 per i padroni di casa.

La Gsa rimette la testa davanti con i primi due punti di Alessandro Amici, ma Green sfodera un colpo da campione con la tripla che consegna il nuovo vantaggio a Piacenza (25-23). Le due squadre non risparmiano colpi e nella bagarre Pinton mette la freccia con la bomba del 33-31. Udine ormai è calda e prova a scappare via con i canestri di Powell (33-42). Una tripla di Castelli interrompe un parziale bianconero di 10-0, ma gli emiliani non riescono ad arginare Powell in alcun modo. Sulla sirena del secondo periodo arriva il timbro di Amici per il 38-51 ospite.

Dopo la pausa lunga la musica non cambia. Powell, fin qui autore di 19 punti, è costretto ad abbandona il campo a causa di un colpo al volto, ma non sembra un problema per l’Apu, che controlla l’incontro con un vantaggio sempre di circa 15 lunghezze. Due prodezze di Appling riportano Piacenza a -12 (47-59) riportando un po’ di fiducia in casa piacentina. L’inerzia favorevole spinge lentamente i biancorossi a -9 coi liberi segnati da Pederzini (52-61). E’ solo un’illusione perché Udine riprende il largo e chiude il terzo quarto 57-70.

Piacenza si gioca il tutto per tutto nell’ultima frazione mandando subito sul parquet Appling, gravato di 4 falli. Intanto Powell continua a segnare (24 alla fine per l’americano), mentre Piacenza litiga col canestro. Guerra converte la tripla del -10 (65-75) al 35’ e avvia un parziale biancorosso di 10-2 che spaventa Udine. La Bakery accorcia fino a -6 a 100 secondi dalla sirena con palla in mano, ma non segna più. Udine arriva al traguardo con un po’ di fiatone, ma sbanca il PalaBakery 76-85 e giocherà il primo turno playoff col fattore campo a favore.

(Ufficio stampa Gsa)

Tabellino

Bakery Piacenza – G.S.A. Udine 76-85 (22-21, 16-30, 19-19, 19-15)

Bakery Piacenza: Keith Appling 22 (6/12, 1/7), Kurt Cassar 14 (5/10, 0/1), Marques Green 12 (0/0, 4/6), Riccardo Pederzini 10 (2/7, 0/0), Riccardo Castelli 9 (1/4, 2/2), Riccardo Perego 4 (2/4, 0/0), Filippo Guerra 3 (0/2, 1/2), Andrea Spera 2 (0/1, 0/0), Luca Bracchi 0 (0/0, 0/0), Andrea Orlandi0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 20 / 25 – Rimbalzi: 34 5 + 29 (Keith Appling 8) – Assist: 14 (Marques Green 6)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

G.S.A. Udine: Marshawn Powell 24 (6/8, 3/7), Trevis Simpson 14 (1/4, 3/5), Stefan Nikolic 13 (4/8, 1/2), Chris Mortellaro 12 (4/5, 0/0), Alessandro Amici 9 (2/4, 1/2), Mauro Pinton 6 (0/0, 2/6), Lorenzo Penna 5 (1/2, 1/4), Francesco Pellegrino 2 (1/4, 0/1), Marco Spanghero 0 (0/2, 0/2), Raphael Chiti 0 (0/0, 0/0)
Tiri liberi: 14 / 22 – Rimbalzi: 35 9 + 26 (Francesco Pellegrino 8) – Assist: 17 (Alessandro Amici 5)
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

  • Migranti, la rabbia del sindaco di Gonars: "Pago di tasca mia e li porto tutti a Palazzo Chigi"

  • Vacanze in Croazia, quello che si deve fare quando si rientra in Italia

  • Selvaggia Lucarelli contro il meccanico anti migranti di Plaino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento