menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quinta vittoria di fila per l'Apu Gsa, Verona in ginocchio di fronte ai bianconeri

Altra prestazione super di Mortellaro dopo la partita contro Ferrara

L’Apu Gsa sbanca l’Agsm Forum di Verona nella settima d’andata del girone est di serie A2 Old Wild West e centra il pokerissimo di successi consecutivi. Finisce 61-77 in favore dei friulani, autori di una solida prova corale davanti a quasi 90 tifosi bianconeri in festa tra cui il presidente Alessandro Pedone e i ragazzi del Settore D che nel corso della partita hanno pure srotolato uno striscione di solidarietà nei confronti del nostro gm Davide Micalich. Il computo della valutazione finale (50-99 per gli ospiti) è la fotografia migliore per spiegare come Udine abbia meritato ampiamente questa affermazione. Verona cade per la prima volta in casa in stagione, dopo le affermazioni contro Mantova e Piacenza, dinanzi ad una Apu Gsa che sa il fatto suo, che lascia sfogare nel primo quarto la Tezenis e poi piazza il break che indirizza la partita. Il 12-24 propiziato nel secondo periodo, di cui 1-14 nei primi 4 minuti del quarto, mette in discesa il match per i friulani i quali scendono in campo con Ferrari e Pellegrino ancora in panchina per onore di firma. Coach Lardo maschera le assenze ruotando in modo perfetto gli altri 8 abili e arruolati, proprio come contro Ferrara.

E tutti rispondono presente. Veideman, nel primo tempo, non si vede offensivamente parlando, quindi ci pensano un po’ a ruota tutti gli altri. Come Pinton che non è una sorpresa in uscita dalla panchina. Oppure Mortellaro che è perfetto (7/7 da due, 4/4 ai liberi, 9 rimbalzi e 24 di valutazione), risultando alla fine il migliore. Verona torna sotto sul 41-45 al 24’, ma la speranza le viene ricacciata in gola con un altro break di 0-12 in cui Raspino attacca la difesa in 1 contro 1 denotando una straordinaria cattiveria agonistica e sfoggiando il suo repertorio tecnico con virata incorporata nel cuore dell’area. Dykes segna di rapina e intelligenza sulla sirena del terzo quarto seguendo il rimbalzo su un suo tiro errato, inoltre ad inizio ultima frazione l’Apu Gsa sale sul 48-63, ma per tre minuti Udine resta ancorata a quota 63, mentre gli scaligeri rosicchiano solamente 5 punti di distacco. Serve un canestro per farla finita una volta per tutte. Chi ci pensa? Veideman, ovviamente, con una tripla (53-66 al 35’) che fa partire i titoli di coda prima che KD dia spettacolo con una stoppata stile muro pallavolistico e canestro dall’altra parte subito dopo. La difesa bianconera non fa acqua nemmeno in trasferta. In classifica, si sale a quota 10. C’è una bella vista, ma è ancora lunga. Non accontentiamoci. Calma e sangue freddo, come sempre.

Verona 61-Apu Gsa 77 (21-16, 33-40, 48-61)

Tezenis Verona

Greene 6, Pierich 2, Palermo 11, Udom 14, Visconti, Amato 8, Jones 5, Ikangi 6, Nwohuocha 4, Totè 5; non entrati: Dieng e Guglielmi. Coach Dalmonte

Apu Gsa Udine

Pinton 6, Mortellaro 18, Benevelli 8, Raspino 11, Veideman 7, Dykes 17, Nobile, Diop 10; non entrati: Ferrari, Pellegrino e Chiti. Coach Lardo

Arbitri

Gagliardi, Caruso e Lestingi

?Note

Tiri liberi: Verona 6/10, Apu Gsa 16/18. Rimbalzi: Verona 30 (Udom e Jones 5 a testa), Apu Gsa 46 (Diop 10). 5 falli: nessuno; antisportivo a Veideman al 35’ (53-66).
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, in Friuli continuano a calare ricoveri e contagi

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Incidente in Pontebbana, la vittima è una donna di Tavagnacco

  • Sport

    Udinese-Bologna 1:1 | La vittoria sfuma di rigore

  • Attualità

    Coronavirus, i ricoveri calano ancora, 8 i decessi

  • Incidenti stradali

    A fuoco camion in autostrada: paura a Udine

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento