menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Zamolo

Foto Zamolo

La Gsa regola Imola con uno Spanghero show

Il play triestino si prende sulle spalle la squadra e la porta alla vittoria

Nella sua  impegnativa rincorsa ad un posto al sole la Gsa non poteva certo fermarsi al Carnera contro Imola. Troppo evidente la differenza di cifra tecnica e fisica  con una squadra che ha altri obiettivi  (leggasi budget) e che per atteggiamento mentale dà il meglio di sé nel proprio bunker casalingo, dove all’esordio gli stessi udinesi hanno lasciato le piume.  Quello che non era prevedibile è invece il modo come la vittoria è maturata. Con Simpson fuori per infortunio toccava agli altri due tenori Powell e Cortese prendere per mano i compagni. Non è stato esattamente così. Powell ha giocato in modo inguardabile litigando di brutto con il ferro mentre Cortese si è nascosto e solo a risultato acquisito ha un po’ sistemato le statistiche. Oggi sono state le cosiddette seconde linee ad interpretare il ruolo di protagonisti. Spanghero, Pinton e Genovese hanno ripetutamente martellato dall’arco la difesa avversaria (12/24 complessivo) e confermato che se c’è una cosa che a questa squadra non manca è il talento offensivo.  La loro prestazione, insieme ai mattoncini portati da Mortellaro  Pellegrino e Nikolic, è stata decisiva nella ripresa per riportare Imola al suo posto dopo un primo tempo terminato in equilibrio (38-39). Già alla fine del terzo quarto (chiuso sul 69-60) aleggiava la sensazione di una resa anticipata dei romagnoli  per esaurimento delle energie fisiche e nervose e così è avvenuto puntualmente. Finale a braccia alzate per la Gsa sul 83-71. Ora tra le trasferte di Mantova e Montegranaro ed il match al Carnera con la capolista Fortitudo due vittorie sono il minimo sindacale per poter (ri)coltivare ambizioni importanti. Altrimenti sarà il caso di riprendere le riflessioni lasciate a metà. Staremo a vedere.

Gsa Udine

Mortellaro  6,5 Entra nei primi 5 e alla fine si divide il minutaggio con Pellegrino, riempie positivamente lo scout come sempre  e contribuisce al dominio udinese ai rimbalzi 

Powell 4 Difficilmente diamo voti così bassi ma oggi MP se lo merita tutto, della serie “Chi l’ha visto ?”, 0/10 al tiro in 16 minuti totali! 

Cortese 5. Soprattutto per la mancanza di personalità, senza Simpson a togliergli spazio e tiri doveva reclamare la leadership

Genovese 6,5. E’ un tiratore da 3 e ci prova senza timori, quando la partita è in bilico la mette quasi sempre, alla fine esagera un po’, 3/8 da tre 

Pellegrino  6,5. Una gara solida impreziosita da un paio di uncini dei suoi, poi i soliti problemi di tenuta per falli o altro 

Nikolic 6,5. Gioca ben 22 minuti al posto del fantasma di Powell e dà un concreto contributo alla squadra su entrambi i lati del campo

Penna 6  Di stima. Solito mastino in difesa, prima dell’infortunio si prende un paio di tiri senza convinzione 

Spanghero 7,5 Il migliore. Terrificante da 3 (5/6), suona la tromba e guida i compagni alla vittoria  

Pinton 7 Triplista d’esperienza, si sente caldo e tira sempre con fiducia, averne giocatori così che partono dalla panchina, 4/10 dall’arco 

All. Cavina  6,5 Consuete rotazioni spinte, questa volta dovute anche all’assenza di Simpson. Tutto ok ma non possiamo non rilevare un comportamento piuttosto agitato anche quando le circostanze non lo richiedono.

Andrea Costa Imola

Bowers  5, Raymond  5,5, Fultz 6, Simioni 5, Crow 6,5, Rossi  6, Magrini  5, Montanari  ng

All. Di Paolantonio  6



 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento