menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Travis Simpson in azione (foto Zamolo)

Travis Simpson in azione (foto Zamolo)

La Gsa asfalta Ravenna e si riscatta, le pagelle

Simpson gioca con piglio da leader e tutta la squadra trae giovamento

Già con le spalle al muro alla quinta di campionato, la Gsa mette da parte le proprie ansie e supera con  grande disinvoltura l’ostacolo Ravenna riportando serenità  nell’ambiente. Un’altra sconfitta sarebbe stata devastante sia per la classifica che per la stessa credibilità dell’attuale progetto tecnico, ma il risultato non è stato mai in discussione. Di più, dal terzo quarto in poi non c’è stata proprio partita. Fino al riposo lungo (40-31) si è giochicchiato a livelli decisamente mediocri, con errori (anche marchiani) ed omissioni da entrambe le parti. Quando gli ospiti, per limiti propri e/o meriti dell’avversario, sono entrati in totale carestia di canestri, la Gsa ha allargato a dismisura il divario con una straordinaria serie di triple di Cortese e Simpson e il match è diventato un semplice allenamento con le seconde e terze linee in campo, 75-46 al terzo quarto, 98-59 finale.

Per gli udinesi una bella iniezione di fiducia, ma è giusto sottolineare che Ravenna è stata a tratti imbarazzante e, come in partite precedenti, si è liquefatta con troppa facilità. La sensazione è che la panchina di Mazzon traballi non poco. Per la statistica Ravenna ha perso di 40 punti prendendosi  incredibilmente più tiri della Gsa (70 a 62) ! Attenzione quindi, se si vuole recuperare fino in fondo lo status di squadra da promozione, questo deve essere soltanto l’inizio di un percorso vincente.  Le prossime gare prima della sosta, a Piacenza, in casa con Cento e a Roseto (formazioni di rango oggettivamente inferiore) dovranno essere senza discussione altrettanti successi. Da parte nostra per certificare il vero salto di qualità attendiamo di vedere questa Gsa vincere con carattere e personalità in contesti più difficili di quello odierno. Fermo restando che anche (soprattutto) nello sport gli esami non finiscono mai.

Le pagelle

Apu Gsa Udine

Mortellaro 6,5 Nei 18 minuti giocati porta a spasso i lunghi avversari

Simpson  7,5 Il migliore. Se tira in campo aperto è una sentenza,  6/8 da tre, adesso deve prendersi  la leadership della squadra

Powell 7 Sciorina il suo solito basket elegante facilitato anche da un avversario poco tosto   

Cortese 6,5 Inizia con 4 perse nel primo quarto, poi si rifà con gli interessi nella fiammata del break    

Genovese 5 Un tiratore che ci prova ma non la mette (0/4 in 7 minuti)

Pellegrino 6,5 Dopo un avvio negativo si riprende bene dominando nella battaglia a sportellate con Hairston e Gandini 

Nikolic 5,5 Nessuna giocata da ricordare nei suoi 8 minuti

Penna 6 Un buon compitino

Spanghero 6,5 In crescita, gioca 27 minuti con 6 rimbalzi e ben 8 assist 

Pinton 6 Prestazione di ordinaria amministrazione,  in buona parte a partita chiusa  

Visentini  ng

All. Cavina 6,5 La partita fila via liscia, dà maggior fiducia a Spanghero  

Orasì Ravenna

A.Smith  5,5 , Hairston 5,5, Laganà 6, Masciadri 4,5, Montano  4,5, Gandini  4,5, Jurkatamm  5,5, Cardillo 4, Rubbini  5.

All.  Mazzon  4,5

Tabellino

APU GSA 98 RAVENNA 59 (20-13, 40-31, 75-46)

APU GSA UDINE

Mortellaro 13, Visentini, Pinton 7, Genovese, Cortese 16, Simpson 26, Penna 4, Nikolic, Pellegrino 8, Powell 17, Spanghero 7. Coach Cavina.

ORASI’ RAVENNA

Hairston 14, Smith 21, Montano 3, Jurkatamm 2, Cardillo, Baldassi, Masciadri 5, Rubbini 3, Seck, Gandini, Laganà 11; non entrato: Tartamella. Coach Mazzon.

Arbitri Maschio, Gagno e Puccini.

Note Tiri liberi: Apu Gsa 12/16, Ravenna 12/16. Rimbalzi: Apu Gsa 40 (Pellegrino 12), Ravenna 35 (Hairston 9). 5 falli: Rubbini al 31’ (75-46); tecnico a Mazzon al 12’ (26-19). Spettatori: 3212.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento