menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpo in casa Gsa, arriva l'ex Virtus Bologna Allan Ray

Ufficiale la firma della guardia statunitense, con esperienza notevole in Italia e trascorsi NBA

La notte porta consiglio - e un giocatore - in casa Apu. Il presidente Alessandro Pedone e il GM Davide Micalich hanno, come promesso, calato l’asso e chiuso l’accordo con la guardia statunitense, ex Boston Celtics, Allan Ray, che ha dimostrato fin dalle prime battute il gran desiderio di tornare in Italia, per riprendere il filo spezzato alla Virtus Bologna l’anno scorso. 

LA CARRIERA. Non è la prima esperienza tricolore per il giocatore, che ha vestito anche le casacche di Ferrara, Roma e Montegranaro. Allan Ray nasce a New York il 17 giugno 1984 e cresce nel Bronx. Formatosi alla St.Raymond High School la carriera del cestista americano decolla in NCAA nel Villanova University. Con i Wildcats Ray gioca quattro stagioni segnando oltre 2000 punti con una media complessiva di 15.6 a partita. Ray inoltre viene nominato nel NCAA AP All-America Third Team nel 2006. Nel 2006 Ray firma con i Boston Celtics e sbarca nel pianeta NBA: nella stagione da “rookie” totalizza 290 punti in 47 incontri, alla media di 6.1 in poco più di 15 minuti di utilizzo.

L'ITALIA. Nel 2007 Ray vola in Italia, alla Virtus Roma, dove firma un biennale. La prima stagione si chiude con 20 partite giocate alla media di 13.4 punti, con il 44.3 da tre punti (47/106), 3,8 rimbalzi e 2,2 assist in 25.7 minuti di impiego. Nel gennaio 2009 la guardia a stelle e strisce si trasferisce a Ferrara, dove ottiene una salvezza tranquilla sfiorando addirittura i playoff. Poi una stagione a Montegranaro (29 partite e 10.2 punti di media) e, nel 2011, il passaggio al KRKA Novo Mesto (una sola apparizione). Successivamente approda al Pau Orthez (22 partite, 433 punti alla media di 19.6). Nel 2012-13 gioca al Ratiopharm, in Germania e nel 2013-14 conquista il titolo di campione di Croazia con il Cedevita Zagabria. Ray ritorna quindi in Italia, questa volta per indossare la storica divisa delle V nere di Bologna, dove rimane per le ultime due stagioni. Adesso l’arrivo a Udine dopo un’estate passata ad allenarsi e a prepararsi per una grande stagione da protagonista. Il giocatore una volta ritirato il visto sbarcherà a Udine i primi giorni della prossima settimana e, dopo aver sostenuto le visite mediche di rito, si metterà immediatamente a disposizione di coach Lino Lardo.
        

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Anche la Croazia lancia le isole Covid free

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento