menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di © FRANCESCO SALA

Foto di © FRANCESCO SALA

La friulana di Beano Alice Mizzau ai mondiali di nuoto a Istanbul

L'atleta azzurra farà il suo esordio nella 4x200, assieme alle altre ragazze della staffetta tricolore. Giovedì sarà impegnata nei 100 metri e domenica nella sua specialità preferita, i 200 metri

Questa volta i genitori non la seguiranno, e nemmeno l'allenatore. Alice Mizzau è diventata grande e alla meraviglia ci ha abituato. La vasca corta non è la sua preferita ma da sola dovrà affrontare tutti i timori e scatenarsi per poter puntare a una medaglia in questi mondiali di Istanbul, dal 12 al 16 dicembre. La stileliberista friulana classe '93 parteciperà alla staffetta 4x200 il primo giorno di gara, ai 100 il secondo giorno e ai 200 l'ultimo, quello più importante.

Perchè dopo le Olimpiadi di Londra, dove ha fatto scendere il cronometro fino ad arrivare al secondo tempo all-time – 1'57”95 - Alice può davvero affermarsi come una delle nuove campionesse azzurre dello stile libero, e i 200 sono i suoi preferiti.

“In questi ultimi tempi sono andata spesso a Riccione per allenarmi in vasca corta – racconta Alice – e per abituarmi a quello che troverò a Istanbul. Preferisco la vasca lunga perchè mi ritengo più resistente che veloce ma mi sono allenata apposta sullo sprint. Infatti sono molto rilassata: lavorare sulla velocità rispetto alla normale routine di allenamento è una passeggiata!”

In questi ultimi giorni Alice ha percorso 4,5 chilometri a seduta, preparandosi come una velocista pura e scaricando dall'intensa preparazione dei mesi post-Londra.

“Sono emozionata perchè è da agosto che non partecipo ad una competizione ad altissimo livello e ne ho bisogno. Allo stesso tempo però so di essere in gara con me stessa, non mi sono nemmeno informata su quali delle atlete più titolate sono iscritte! Voglio stare bene di testa e dimostrare a tutti che anche in vasca corta ci so fare”.

Alice ritroverà da subito le compagne di staffetta di Londra – Nesti, Carli e Pellegrini - con le quali ha instaurato un ottimo rapporto: “Non vediamo l'ora di rivederci! Dopo 3 mesi passati a vivere a stretto contatto fra collegiali e Olimpiadi sentivamo la mancanza l'una delle altre. Siamo un po' incerte in merito a quello che troveremo però: ci saranno avversarie sconosciute che non sappiamo bene che risultati potranno ottenere. Io comunque spero di partire per prima, come già successo.”

Istanbul è il primo degli appuntamenti top di questa stagione, a cui seguiranno i campionati italiani assoluti assoluti in vasca lunga, il 19 e il 20 dicembre a Riccione, dove Alice ovviamente vuole essere tra le protagoniste: “A Riccione mi trovo a mio agio e spero di conquistare il podio, ma intanto partiamo da Istanbul. Sarò da sola senza famiglia e allenatore...è la volta buona che non torno più a casa....”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Attualità

Covid, oggi in regione 336 positivi e 29 vittime

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento