La friulana Alexandra Agiurgiuculese alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Arrivando sesta ai mondiali di Baku, l'atleta Asu ha ottenuto i pass per i prossimi Giochi olimpici

Non poteva che essere così: l’azzurra, atleta dell’Associazione Sportiva Udinese, ha ottenuto il sesto posto ai Mondiali di Baku, ottenendo così il pass per i prossimi Giochi olimpici

L'impresa

Alexandra Agiurgiuculese ha staccano il suo pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020. La farfalla, che milita nella squadra dell’Asu, è stata impegnata in questi giorni nel campionato del mondo di Baku (Azerbaigian). Ventiquattro le individualiste che hanno meritato la finale all around. Solo 16 hanno ottenuto il pass, fra queste anche l’azzurra, aviere dell’Aeronautica Militare.

Commenta così il presidente dell’Associazione Sportiva Udinese, Alessandro Nutta. «Fino a due anni sembrava un obiettivo impossibile. Alexandra non si è soltanto qualificata per le Olimpiadi, ma ha ottenuto uno storico sesto posto nell'all around, gareggiando alla pari con le migliori atlete della ginnastica ritmica del mondo, agguerritissime. Non sarebbe stato possibile altrimenti, considerato che si giocavano tutte quante la partecipazione ai prossimi Giochi olimpici. Quello che ha più impressionato della prestazione di Alex è stata la tenuta psicologica in tutti e cinque i giorni di gara. Da domani - ha concluso - comincia il bello per lei e per le sue allenatrici, Spela Dragas e Magda Pigano, ma anche per tutta l'Asu che sarà al loro fianco per preparare al meglio l'appuntamento più importante per una
ginnasta. Detto questo, oltre a ringraziare tutto lo staff di Asu, desidero dire grazie anche alla Fgi, in primis al presidente federale, Gherardo Tecchi, ma anche a tutto lo staff tecnico e organizzativo che ha sempre sostenuto Alex, anche nei momenti più difficili
».

I mondiali di Baku

Ale ha conquistato un ottimo sesto posto con un punteggio totale di 83.500: 21.850 punti alle clavette, 21.600 al cerchio, 21.100 alla palla e 18.950 al nastro. Subito dietro Alex, al settimo posto, l’amica e rivale di sempre, Milena Baldassarri con 83.250 punti. Prima, la ormai leggendaria, Dina Averina che si è nuovamente (per la terza volta consecutiva) laureata campionessa del mondo (91.400). Argento per la gemella Arina Averina (91.100), terzo posto per l’israeliana Linoy Ashram (89.700) che ha fatto anche parte dell’Asu, nel campionato di A1.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo a terra in viale Volontari della Libertà

  • Confonde l'acceleratore col freno e tampona cinque auto

  • Morto folgorato al primo giorno di lavoro, si va al processo

  • FOTONOTIZIA Auto ribaltata in tangenziale

  • Schianto nella notte, muore a 39 anni

  • Distruggono la piscina di Feletto, danni per oltre 50mila euro

Torna su
UdineToday è in caricamento