menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma - Udinese 0-3 | L'Udinese stravince con gli uomini del futuro

Muriel, Pereyra, Allan ed Heurtaux, senza dimenticare la prima da titolare di Piotr Zielinski. I giovani del futuro affondano per tre a zero il Parma di Donadoni senza appello

Non c'è partita. L'Udinese stravince al Tardini contro un Parma rinunciatario e che si rende pericoloso, in 90', una sola volta. Anzi, una correzione. L'Udinese dei giovani stravince al Tardini. Domizzi, capitano quest'oggi, è l'unico over 30, e c'è anche un classe '94 -Zielinski- in campo. Gli altri ondeggiano tra i 28 anni di Danilo ai 22 di Gabriel Silva, Pereyra e Allan. E di Muriel. Già, Luis Muriel, autore di una doppietta e di grandi giocate. Autore di una grande prestazione, un Muriel che si aspettava da quando è arrivato. Il vero Muriel? È presto per dirlo. 

LE PAGELLE DELLA PARTITA

Certo è che stare prima punta gli faccia bene. Tutti si aspettano il colombiano davanti a Pereyra e Maicosuel. Ma Guidolin sorprende tutti, e nel trio sudamericano inserisce una nota polacca. Al posto di O'Mago (bocciato) gioca Piotr Zielinski, all'esordio da titolare. E Zielinski non delude. Alla prima occasione utile, vede Muriel e lo serve con un passaggio al volo. Il colombiano sfodera un gran tiro a giro che batte Mirante sul palo lontano. Poco dopo, anche l'argentino vuole mostrare le proprie qualità. Dopo aver saltato quattro avversari, si presenta a tu per tu con Mirante, ma il portiere gli ruba palla. La sfera va a Basta, che serve Muriel da solo a centro area ed il colombiano trova la doppietta. 

IL VIDEO DEL MATCH

Nella seconda frazione, al 17' arriva il terzo gol, senza che mai il Parma si sia reso pericoloso. Muriel questa volta inizia l'azione, servendo Zielinski al centro. Il polacco, in scivolata, cerca la porta ma trova solo i piedi di Mirante. Sulla ribattuta si avventa Pereyra, che corona la propria prestazione con un gol. La partita finisce qui, l'ultimo sussulto coincide con l'unica azione pericolosa dei crociati, con Amauri che di testa stimola Brkic ad una gran parata. Termina così, con Guidolin che ha la certezza di avere un ottimo gruppo di giovani su cui lavorare dal prossimo anno. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Attualità

Coronavirus, 12 i decessi, calano i ricoveri e le terapie intensive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento