Istruzione: Rosolen, Scuola in Ospedale da Pordenone a tutto il Fvg

Creato modello riferimento, 22/11 convegno nazionale a Trieste

Pordenone, 29 ott - "Un'iniziativa pilota che farà da modello per gli altri ospedali del Friuli Venezia Giulia e sul quale c'è stato l'apprezzamento del ministero dell'Istruzione".

Così l'assessore regionale alla Formazione, Alessia Rosolen, ha definito il progetto Scuola in Ospedale, presentato oggi al Santa Maria degli Angeli di Pordenone alla presenza del primario del reparto di pediatria, Roberto Dall'Amico, del commissario straordinario del'Aas5, Eugenio Possamai, del sindaco Alessandro Ciriani e della dirigente scolastica dell'istituto comprensivo Pordenone Sud, Armida Muz.

"Scuola in Ospedale - ha spiegato Rosolen - nasce dal bisogno di dare a bambini e ragazzi ricoverati per lunghi periodi in ospedale, il servizio scolastico attraverso l'insegnamento fornito da docenti di ruolo. Tutto questo è stato possibile seguendo altre iniziative simili già attive in Italia".

"Il Friuli Venezia Giulia - ha sottolineato l'assessore - non si è limitato a dare attuazione alle linee guida nazionali, ma le ha potenziate e migliorate con una serie di misure specifiche che rendono la Regione modello di riferimento in ambito nazionale".

"Sotto il profilo legislativo - ha precisato Rosolen - l'Amministrazione regionale è intervenuta con un apposito articolo all'interno della norma riguardante gli interventi in materia di diritto allo studio e potenziamento dell'offerta formativa".

"Il progetto - ha proseguito l'assessore - prende corpo sulla base di una legge regionale che abbiamo fortemente voluto in quanto, sui percorsi di scolarità rivolti ai bambini costretti a trascorrere lunghi periodi in ospedale, il Friuli Venezia Giulia era ancora fanalino di coda a livello nazionale".

"Grazie anche alla collaborazione dell'Ufficio scolastico regionale, del Terzo settore e del mondo del volontariato - ha evidenziato Rosolen - l'attività partita a Pordenone è diventata un modello a livello nazionale; per questo motivo il ministero dell'Istruzione ha scelto proprio il Friuli Venezia Giulia quale luogo di confronto per dare vita a un convegno nazionale su questa tematica, in programma il 22 novembre a Trieste".

"Scuola in Ospedale di Pordenone - ha aggiunto l'assessore - è stato considerato tra i migliori esempi delle collaborazioni che possono essere messe in atto per dare risposta a questo tipo di bisogni. Il progetto - ha concluso Rosolen - sarà ora replicato in tutte le realtà ospedaliere del Friuli Venezia Giulia dove vi siano bambini e adolescenti che hanno bisogno di essere seguiti nei loro percorsi di scolarizzazione".

L'attività viene svolta grazie alla presenza di 9 docenti messi a disposizione dall'istituto comprensivo Pordenone Sud che ha avuto il via libera dall'Istituto scolastico regionale alla nomina di docenti della scuola media che potranno svolgere attività per 18 ore settimanali. Al momento sono garantite le lezioni per le materie di italiano (4 ore), matematica e scienze (6 ore), musica, inglese, tecnologia, arte e immagine (due ore ciascuna). Nel percorso, coinvolte altre associazioni del Pordenonese quali le Fondazioni Ragazzingioco, Le petit port e l'associazione La biblioteca di Sara.

In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
UdineToday è in caricamento