rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
La curiosità

Ermacora e Fortunato, patroni solo di Udine? Ecco dove si festeggiano in Italia e all'estero

Udine si appresta a festeggiare, il 12 luglio, i suoi patroni che però sono i protettori anche di 13 città in regione e in Veneto oltre che di 5 città tra Slovenia, Croazia e Austria

Udine si appresta a festeggiare, il 12 luglio, il suo santo patrono, anzi i suoi patroni visto che il capoluogo friulano non ne ha uno, ma ben due. Si tratta di Ermacora e Fortunato, protomartiri della chiesa Aquileiese, assassinati per la loro fede nell'anno 70 dopo Cristo.

Patroni non solo di Udine

Ermacora e Fortunato sono i patroni solo di Udine? La risposta è no, visto che i due, oltre al capoluogo friulano, sono anche i protettori di ben 13 paesi o città in regione e in Veneto, e di 5 città estere in Slovenia, Austria e Croazia. Ma non solo, perché i due santi sono anche patroni delle Arcidiocesi di Gorizia e di Udine, oltre a esser venerati anche nella Diocesi di Concordia-Pordenone, in quanto originariamente suffraganea aquileiese e, dal 2001, patroni dell'intera regione Friuli Venezia Giulia.

Non tutti sanno, infatti, che Ermacora e Fortunato sono patroni anche di Aquileia, Arta Terme, Buja, Grado, Pocenia, Remanzacco, Roveredo di Varmo, Savogna, ma anche di Colcerver (frazione di Forno di Zoldo, di Lorenzago di Cadore e di Timbre in provincia di Belluno, di Fossalta di Piave (in provincia di Venezia), oltre ad essere i compatroni della stessa città di Venezia. Varcando i confini italiani, in Slovenia sono i coprotettori dell'arcidiocesi di Lubiana, di Gornji Grad e di Ren?e, in Croazia di Lindaro e in Austria di Hermagor.

Chi erano

Ermacora fu il vescovo con il quale cominciò il catalogo episcopale di Aquileia e sarebbe vissuto forse verso la metà del sec. III. Questo è uno dei pochi dati certi che abbiamo su di lui, ecco perché, probabilmente per sopperire a questa mancanza di informazioni, si sviluppò una leggenda per fornire un'origine apostolica alla Chiesa di Aquileia.

Secondo i racconti, l'evangelista Marco, inviato da Pietro ad evangelizzare l'Italia superiore, una volta arrivato ad Aquileia incontrò un cittadino di nome Ermagora e, convertitolo al Cristianesimo, lo consacrò vescovo della città. Secondo una variante della leggenda lo condusse addirittura a Roma Pietro in persona lo consacrò.  Ermagora dunque sarebbe stato inviato ad Aquileia ed avrebbe evangelizzato quella città e le regioni circonvicine. Concluse la sua missione con il martirio durante la persecuzione indetta da Nerone e come suo compagno gli sarebbe stato il suo diacono Fortunato.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ermacora e Fortunato, patroni solo di Udine? Ecco dove si festeggiano in Italia e all'estero

UdineToday è in caricamento