menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
@ Immagine tratta da best5.it

@ Immagine tratta da best5.it

Non manca molto alla festa degli innamorati. Ma qual è la vera storia di San Valentino?

Chi è il santo patrono degli innamorati e qual è la sua storia? Perché si festeggia San Valentino?

Mancano poco più di 15 giorni a San Valentino, la tradizionale festa degli innamorati. Una ricorrenza che, secondo le fonti storiche, si festeggia ogni 14 febbraio da almeno 600 anni. I primi a festeggiarlo furono i francesi, ma poi la festa si diffuse in ogni parte del mondo. Ma chi era veramente San Valentino e perché si festeggia il santo?

La storia

Fin dall'antichità, il mese di febbraio era ritenuto il mese del romanticismo, ma anche della rinascita. Secondo un'antica tradizione pagana, infatti, questo mese segnava l'inizio della fine dell'inverno e il risveglio della terra. Per quanto riguarda la storia personale di San Valentino, invece, gran parte è un mistero. Quello che si festeggia il 14 febbraio, è probabilmente il santo a cui, nel 496, papa Gelasio I dedicò una festa personale proprio in questo giorno, che coincideva con la festa degli innamorati. Lo scopo, come spesso accadeva in passato, era quello di cristianizzare una festa pagana romana, la "lupercalia", che si rifaceva ad antichi riti pagani dedicati al dio della fertilità. Inoltre, allora non aveva il significato dell'amore in senso romantico, significato che venne attribuito solo dopo molti anni.

Chi era Valentino?

Secondo la leggenda, Valentino era un sacerdote vissuto durante il terzo secolo a Roma. Durante quel periodo regnava l'imperatore Claudio II, il quale sosteneva che i ragazzi di leva, futuri soldati, sarebbero stati più forti e valorosi senza dei legami amorosi. Così, abolì il matrimonio e il fidanzamento per tutti i ragazzi che volevano diventare dei soldati. Questa idea non piacque per niente a Valentino, che si oppose alla legge e celebrò un matrimonio, proprio il 14 febbraio. Quando l'imperatore Claudio lo scoprì, lo condannò a morte.

Altre storie

Secondo altre storie antiche, invece, Valentino fu ucciso perché aveva tentato di aiutare dei cristiani a fuggire dalle carceri romane. Un'altra storia, ancora, racconta di un Valentino imprigionato da giovane e che, innamoratosi della figlia del sua carceriere, le inviò un biglietto d'amore prima di essere condannato a morte. Tutte queste leggende, non fecero che alimentare la fama di questo personaggio storico, soprattutto in Francia e in Inghilterra, e sulla sua figura, nel corso dei secoli, si crearono sempre più storie diverse.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È di nuovo zona arancione, ecco cosa succede da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento