social

Il viaggio di Elio, a piedi lungo l'Italia, si conclude domani a Martignacco

Il sessantottenne Elio Brusamento che ha girato a piedi l'Italia con il solo zaino in spalla per sensibilizzare l'opinione pubblica sulla sclerosi tuberosa si conclude al Mega Intersport di Città Fiera. Venerdì sarà ricevuto in Comune a Udine

Si concluderà domani, giovedì 10 giugno, il viaggio di Elio Brusamento, 69 anni di Padova, pensionato, alpino ed atleta, partito il 25 aprile 2019 da Trieste per percorrere l’Italia a piedi e scoprire i borghi e i paesi meno noti, con solamente uno zaino in spalla. «Per essere libero - aveva dichiarato - prima di partire ho venduto tutto quello che avevo». Il viaggio si concluderà il 10 giugno all’interno del Mega Intersport di Città Fiera che l’ha affiancato durante il lungo viaggio.

Sensibilizzare sulla sclerosi tuberosa

Dopo 12 mila km e oltre 700 località visitate ricercando i paesi e i borghi di confine, piccoli e sconosciuti d'Italia, Elio, rientra nel suo Friuli. L’obiettivo del suo viaggio era sensibilizzare l’opinione pubblica su una malattia genetica come la sclerosi tuberosa in qualità di portavoce dell’Associazione sclerosi tuberosa.

La sclerosi tuberosa è una malattia genetica molto rara per la quale non esistono ancora delle cure, è quindi fondamentale sostenerne la ricerca per aiutare tutti coloro che ne sono stati colpiti.

Dopo il suo arrivo al centro commerciale di Martignacco, Brusamento, venerdì 11 giugno alle 12 sarà accolto in Comune a Udine al termine del suo viaggio in giro per l’Italia. Ad accoglierlo ci saranno le autorità locali e Maurizio Scarpa, direttore del Centro coordinamento regionale malattie rare presso l'Asufc.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il viaggio di Elio, a piedi lungo l'Italia, si conclude domani a Martignacco

UdineToday è in caricamento