Venerdì, 30 Luglio 2021
social

Grado: cosa visitare nella città lagunare

Storia, arte e mare: ecco le più belle attrazioni della località turistica del Friuli Venezia Giulia da visitare

Grado, situata tra Trieste e Venezia, è una località turistica dell'Alto Adriatico. La città è famosa per il suo centro storico pieno di testimonianze artistiche e le diverse attrazioni che offre ai propri turisti.

Il centro

L'isola è caratterizzata dal centro storico che porta fino ai giorni nostri la tradizione di un antico borgo di pescatori, pieno di viuzze e piazzette. Da visitare, poi, anche il porto, che rappresenta una specie di salotto cittadino, e il lungomare, speciale in ogni stagione. Ancora, Grado offre diversi stabilimenti balneari con molti servizi per garantire ogni tipo di comfort anche in spiaggia.

Cosa visitare

  • Il Castrum. La piazzette e le viuzze del centro racchiudono al proprio interno molta storia. Grado, infatti, nacque in epoca romana come importante porto fluviale in funzione di Aquileia. Il centro storico è una sorta di labirinto di calli e campielli, con architetture tratteggiate da muri di pietra, piccole finestre, strette scalinate esterne e comignoli caratteristici. All'interno del centro, poi, si possono anche visitare il battistero paleocristiano e le porte del Castrum.
  • La diga. Nata nel Settecento come difesa dalle mareggiate, oggi la diga si è trasformata in una passeggiata sul Lungomare Nazario Sauro, da visitare tutto l'anno. Qui, si possono ammirare bellissimi tramonti.
  • Il porto. Il porto vecchio di Grado ha una caratteristica forma a Y, e rappresenta il salotto cittadino della città, con bar, caffè, ristoranti e negozi sul mare. Chiamato anche Porto Mandracchio, si può visitare dalle prime ore della mattina, con il rientro dei pescherecci, alla sera.
  • La "passeggiate elegante". Questa si trova nel centro di Grado, dove si apre un'ampia area pedonale, che si estende lungo i due viali principali (viale Europa Unita e viale Dante Alighieri), e lungo le vie parallele alla spiaggia e al lungomare.
  • Isola della Schiusa. Quest'isola può essere raggiunta grazie a un ponte pedonale che la collega a Grado.
  • Fossalon. Si tratta di una frazione di Grado, una fertile area agricola ricavata dalla bonifica. L'area accoglie due riserve naturali che ne custodiscono la biodiversità: la riserva della Val Cavanata (una delle valli da pesca più ampie della zona) e la riserva naturale della Foce dell'Isonzo.
  • Isola di Barbana. Situata nella laguna di Grado, ospita un santuario mariano di antichissima origine (582 d.c.). Può essere raggiunta con un servizio regolare di traghetti, che collega l'isola a Grado.
  • La Basilica di Sant'Eufemia. L'interno della basilica presenta un bellissimo pavimento con decorazioni a mosaico. Ancora, da osservare gli affreschi dell'abside e i reperti romani e paleocristiani.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grado: cosa visitare nella città lagunare

UdineToday è in caricamento