rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Maternità

Un supporto alle neo-mamme e papà, anche in Friuli esiste la figura della doula

Non ancora molto conosciuta, la figura della doula è quella che accompagna le mamme (e più in generale le famiglie) nel percorso genitoriale, dal pre-parto fin dopo la nascita. In regione esiste un'associazione professionale

In tutte le società è sempre esistita tradizionalmente la figura che svolge il compito di assistere la neo-mamme ma, solo in tempi più recenti, anche i neo-papà. Di solito sono donne, visto che anche la derivazione dal greco è “donna esperta che si prende cura di un'altra donna”, che trasmettono alla madre l'esperienza di come allevare un bebè. Parliamo delle doule, una figura che non in molti e molte conoscono ancora, ma che ha preso piede anche in Friuli. In Italia, ad esempio, esiste l'associazione professionale “Mondo doula” che, oltre in Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Lazio è presente anche in Friuli Venezia Giulia

Cosa fa una doula

Al centro delle pratiche di una doula – si legge sul sito dell'associazione - c’è la mamma con la sua soggettività, la sua storia, le sue percezioni e visioni. La doula impara a dare corpo a ciò che appartiene spontaneamente alle mamme: se le madri si potessero muovere a partire dalle loro sapienze il mondo troverebbe appoggio su una cultura materna prospera e creativa, ampia e robusta”.

Intento principe delle doule dell'associazione è quello di costruire e scrivere un linguaggio nuovo e di riferimento per le madri, i loro figli e le loro famiglie. Un vocabolario “sentito” dalle madri perché corrispondente ai loro bisogni più autentici. Un linguaggio materno, chiaro e semplice che possa agire socialmente con efficacia e incisione.

L'intervista ad una doula friulana

Non è un'ostetrica né una puericultrice

La doula non va confusa con l’ostetrica, perché non è una figura sanitaria. La doula promuove l’ostetrica come la figura professionale di riferimento per la gravidanza fisiologica e se la mamma lo desidera, la sua doula e la sua ostetrica possono collaborare permettendole di godere completamente di ogni momento della sua gravidanza.

Anche se la doula si occupa del benessere della madre, questo non toglie che può occuparsi del bambino mentre quest’ultima riposa o si fa una doccia senza pensieri. La doula non è una puericultrice che dà indicazioni sulla gestione del neonato, ma aiuta la madre a capire quali sono le soluzioni che vanno bene per lei e quello che la fa sentire più a suo agio.

Una doula aiuta e sostiene la mamma anche occupandosi delle piccole incombenze domestiche, come preparare un pasto, fare una piccola spesa o qualche altra commissione mentre la mamma si gode del tempo col suo bambino in serenità, ma questo non significa che sia una donna delle pulizie.

La doula sostiene la madre nell’allattamento al seno -se la madre desidera allattare- con la propria presenza e l’incoraggiamento, ascoltando dubbi e difficoltà. Molte doule hanno esperienze personali di allattamento e sono formate come peer counselor (mamme alla pari), e di conseguenza sono in grado di individuare tempestivamente eventuali problemi e quindi possono indirizzare le madri alle figure sanitarie esperte.

Doula si diventa

Per diventare doula esiste anche una scuola, che ha una durata di circa 10 mesi, con moduli formativi svolti nel fine settimana a cadenza mensile e un progressivo “crescere” nell’esperienza della professione. Per informazioni: friuliveneziagiulia@mondo-doula.it


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un supporto alle neo-mamme e papà, anche in Friuli esiste la figura della doula

UdineToday è in caricamento