social

AAA monumenti cercasi, Wikimedia chiede a Comuni friulani autorizzazione a fotografarli

Promosso da Wikimedia Italia, il concorso registra in 10 anni l’adesione di 62 Comuni del Fvg che hanno concesso le proprie autorizzazioni e 63 beni fotografati per un totale di 2.039 scatti

È il più grande concorso fotografico al mondo e in Italia festeggia i suoi 10 anni con risultati da record con oltre 2 mila Comuni italiani che hanno aderito autorizzando a fotografare i propri monumenti. È Wiki Loves Monuments, che parte oggi anche in Friuli Venezia Giulia coinvolgendo migliaia di volontari nel realizzare foto dei beni culturali con licenza libera e rendere queste immagini accessibili a tutti. Nel 2020 tra i finalisti del concorso nazionale finì anche un'immagine della Val Dogna (in foto).

L'appello ai Comuni friulani, «Fateci fotografare i vostri monumenti»

Da qui l'appello anche ai Comuni friulani. «Permetteteci di contribuire a documentare il patrimonio italiano e renderlo accessibile – chiede Iolanda Pensa, presidente di Wikimedia Italia, capitolo italiano di Wikimedia Foundation che in Italia sostiene Wikipedia e altri progetti correlati –. Wikipedia, i progetti Wikimedia e OpenStreetMap producono conoscenza libera ovvero testi, fotografie e dati che devono essere sempre disponibili a tutti per qualsiasi uso, anche commerciale. In Italia questo non è possibile senza autorizzazione: per poter fare fotografie dei nostri beni culturali con licenza libera, ci serve l'autorizzazione di chi è proprietario o gestisce il bene. Autorizzateci, è a vantaggio di tutti».

I vantaggi

Documentare i beni culturali su Wikipedia permette di arricchire la più grande enciclopedia multilingue online e dare visibilità alla ricchezza culturale dell'Italia. Con Wiki Loves Monuments, ogni anno, Wikimedia Italia coinvolge amministrazioni pubbliche, enti culturali e religiosi, proprietari privati e un gran numero di volontari nel contribuire a documentare la bellezza del nostro paese e produrre conoscenza libera. Le fotografie caricate su Wikimedia Commons, banca dati multimediale di Wikipedia con licenza libera, diventano effettivamente accessibili e fruibili a tutti, per ogni scopo, anche commerciale, per lo sviluppo di nuovi servizi quali App, guide turistiche o pubblicazioni. 

Le cifre del Friuli Venezia Giulia

Sul totale dei 1.285 beni artistici, storici e culturali attualmente documentati su Wikidata, la banca dati aperta di Wikipedia, la più grande al mondo, il 79% dei beni deve ancora ricevere un'autorizzazione formale ad essere riprodotto in foto e condiviso con licenza libera. Questo dato conferma quanto ampio sia ancora il potenziale di visibilità che il concorso Wiki Loves Monuments è in grado di mettere a disposizione del territorio regionale. In termini assoluti sono 267 i beni artistici autorizzati ufficialmente dai loro enti gestori per essere fotografati con licenza libera Creative Commons attribuzione-condividi allo stesso modo CC BY-SA, che autorizza tutti gli usi ma richiede che sia citato l’autore e che l’immagine e le sue opere derivate siano anch’esse con licenza libera (2012-2020).

 
Come si fa a dare l'autorizzazione

Wikimedia Italia ricorda a tutti i Comuni la possibilità di aderire all’iniziativa, per ‘aprire’ i propri monumenti all’opportunità di essere presenti nella più grande e consultata enciclopedia del mondo, Wikipedia. L’inserimento nelle liste di monumenti è gratuito. Tutte le informazioni sono disponibili su https://www.wikimedia.it/istituzioni. Insieme alla partecipazione attiva di fotografi e amatori, sono proprio le autorizzazioni ad aver contribuito al successo della manifestazione promossa da Wikimedia Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AAA monumenti cercasi, Wikimedia chiede a Comuni friulani autorizzazione a fotografarli

UdineToday è in caricamento