social

Uno dei due dipinti vince il restauro, parte la caccia al voto tra Udine e Gorizia

Coop Alleanza 3.0 promuove un percorso in 6 tappe per proporre il restauro di capolavori da salvare. I soci possono sostenere l’iniziativa acquistando i prodotti della linea d’eccellenza Fior fiore Coop, nell’ambito di “Per tutti per te Coop”

Udine si contende la vittoria con Gorizia. Nulla a che fare con lo sport, comunque, perché a gareggiare saranno due opere, la Trasfigurazione, olio su tela risalente al 1600 circa, attribuito a Palma il Giovane, e situato nei Civici Musei di Udine e il dipinto Cacciatore con selvaggina risalente al 1750 circa del pittore bavarese Johann Michael Lichtenreiter, ubicato nei Musei Provinciali di Gorizia.

Per Udine è in gara la Trasfigurazione

Saranno due capolavori locali, rispettivamente di Udine e Gorizia, i protagonisti della tappa dedicata al Friuli Venezia Giulia di “Opera tua” il progetto che sposa il sostegno alla cultura, attraverso la valorizzazione e il recupero di capolavori locali, con l’eccellenza dei prodotti enogastronomici della linea Fior fiore Coop nell’ambito di “Per tutti per te Coop”, il programma della Cooperativa che sostiene la comunità. Fino al 14 giugno i soci e consumatori potranno scegliere dunque quale delle due opere restaurare. 

La Trasfigurazione: la storia

L’olio su tela raffigurante la Trasfigurazione, attribuita a Palma il Giovane, in origine era collocato nella non più esistente Chiesa di Santa Barbara di Udine, questa opera vede Gesù raffigurato tra Mosè e il profeta Elia tra le nubi. Nella parte inferiore del quadro gli apostoli Pietro, Giacomo e Giovanni sono rappresentati come sconvolti dall’apparizione. Attualmente l’opera è conservata nei depositi dei Civici Musei di Udine. L’eventuale restauro dell’opera prevederà la pulitura dalle vernici e dalle riprese pittoriche dei restauri più recenti. Se necessario si provvederà alla stuccatura delle lacune con gesso e colla lapin. L'integrazione pittorica delle abrasioni e delle mancanze sarà eseguita con colori ad acquarello e/o colori a vernice, a tratteggio e velature, con le consuete metodiche di reversibilità e riconoscibilità. La stesura di un film protettivo concluderà l'intervento sul dipinto.

Il competitor: Cacciatore con selvaggina

Cacciatore con selvaggina-2

Il dipinto Cacciatore con selvaggina, del pittore bavarese Johann Michael Lichtenreiter, è caratterizzato dal marcato chiaroscuro di derivazione “tenebrosa”, dalla ristretta gamma cromatica con prevalenza dei toni brunastri e dalla secchezza delle linee di contorno e del panneggio. Il pittore lavorò inizialmente su commissione per abbellire le dimore di Sigismondo d’Attems Petzenstein. Attualmente l’opera è conservata nei Musei Provinciali di Gorizia. L’eventuale restauro dell’opera prevederà la rimozione dei depositi incoerenti del dipinto e del telaio con pennelli a setole morbide. Si passerà poi alla fase dei consolidamenti preliminari e localizzati, seguiti da velinatura totale della superficie pittorica, prima della rimozione del vecchio telaio. Infine, si procederà con la pulitura e con il ritocco pittorico ad acquerello e vernici.

Il concorso “Opera tua” 2021

Il progetto si articola complessivamente in 6 tappe che fino a ottobre toccheranno alcune delle regioni in cui è presente la Cooperativa. Ogni mese, due gioielli artistici della stessa zona vengono proposti a soci e clienti che, con il loro voto, determinano a quale opera destinare i fondi per il recupero. Per votare l’opera da restaurare basta collegarsi al sito di Coop Alleanza 3.0 (www.coopalleanza3-0.it) navigare nella sezione dedicata al progetto accessibile anche dalla short url all.coop/operatua. L’andamento dei voti sarà visibile sul sito e l’opera vincitrice verrà resa nota alla fine di ogni tappa. Online sarà possibile seguire il restauro, con informazioni sui tempi e l’avanzamento.

Le opere da restaurare sono state scelte con Fondaco Italia, società attiva nella valorizzazione dei beni culturali (www.fondacoitalia.it), in collaborazione con l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale (www.patrimoniomondiale.it) e le istituzioni territoriali. Anche quest’anno, “Opera tua” può contare anche sul patrocinio del Touring Club Italiano, associazione non profit (www.touringclub.it), che si occupa da oltre cent'anni di turismo, cultura e ambiente.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno dei due dipinti vince il restauro, parte la caccia al voto tra Udine e Gorizia

UdineToday è in caricamento