Venerdì, 14 Maggio 2021
social

Buoni propositi per l'anno nuovo: sono davvero utili?

L'inizio del nuovo anno è sempre il momento in cui si elencano i buoni propositi: ma sono davvero utili? E come si fa per mantenerli?

@ Immagine tratta da blog.graphe.it

Con l'arrivo del nuovo anno, in molti si dedicano alla lista dei buoni propositi da seguire, anche se spesso sono destinati a fallire. I più comuni riguardano la perdita di peso, ma anche svolgere esercizio fisico più regolarmente, mangiare più sano, smettere di fumare, organizzarsi meglio, spendere meno soldi, cambiare lavoro o, banalmente, godersi di più la vita e imparare qualcosa di nuovo.

Buoni propositi

Tutti questi sogni e progetti potrebbero rimanere solo sulla carta o in mente, ma comunque vale la pena di provare a raggiungere i propri obiettivi e dichiarare a se stessi le proprie intenzioni. Il cambiamento e il successo, infatti, risiedono nelle proprie capacità di mantenere i risultati raggiunti, ma anche nell'impegno quotidiano e nella fiducia in se stessi. Quello che porta maggiormente all'insuccesso, invece, è l'autocommiserazione e l'incapacità di prendere in mano la propria vita.

Come mantenerli

La prima arma a nostro vantaggio per mantenere i buoni propositi è la forza di volontà, anche se questa è una risorsa limitata. Se, per esempio, ci si sta già concentrando molto sul lavoro, è meglio non mettersi alla prova anche in un altro campo altrettanto impegnativo, come iniziare una dieta ferrea. E' meglio porsi, invece, degli obiettivi realistici e sostenibili nel lungo periodo, al fine di non restare delusi. In nostro aiuto, poi, c'è anche l'autocontrollo, che può essere allenato con propositi poco impegnativi all'inizio, per poi aumentare il grado di difficoltà. Inoltre, è bene essere chiari e precisi con noi stessi. Per questo, è meglio fissarsi un programma o una lista dettagliati su ciò che si intende fare durante il nuovo anno. Ancora, si possono comunicare ad altre persone i propri propositi, in modo da essere più motivati a tener fede alle proprie promesse. Il periodo iniziale è quello considerato più faticoso. Superato questo momento di crisi, il nuovo comportamento peserà molto meno e costerà meno fatica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buoni propositi per l'anno nuovo: sono davvero utili?

UdineToday è in caricamento