I borghi più belli in provincia di Udine da visitare

Storia e curiosità dei borghi regionali da visitare almeno una volta nella vita

La nostra regione è intrisa di storia, dalla montagna fino al mare, passando per la città del centro. In questo contesto si inseriscono i borghi presenti in Friuli, ricche testimonianze del passato e dei nostri antenati. In regione sono sparsi un po' ovunque, e alcuni hanno ricevuto anche prestigiosi premi nazionali. Ma quali di questi si trovano in provincia di Udine?

Venzone

Il borgo medievale di Venzone è forse il più famoso in regione. Celebre per le sue mummie, la festa della zucca e la cinta muraria, il borgo è stato eletto "Borgo dei Borghi 2017". Il paese, a causa del terremoto del 1976, era stato completamente distrutto, ed è stato ricostruito pietra su pietra com'era una volta. Inoltre, il borgo è l'unico del '300 in tutto il Friuli. Spettacolare anche il Duomo del paese, dedicato a Sant'Andrea Apostolo e costruito a inizio Trecento.

Palmanova

La città-fortezza patrimonio dell'Unesco è famosa in tutto il mondo per la sua forma stellata. La città ha origini antiche: è stata realizzata infatti dalla Repubblica di Venezia sulla base di un'idea progettuale creata da un'equipe di esperti guidati dal generale Giulio Savorgnan. Lo scopo era quello di costruire una città-fortezza contro la scorrerie dei turchi e per frenare l'espansione dell'impero Asburgico. La sua data di fondazione risale al 7 ottobre 1593 e nel luglio 2017 è entrata a far parte del Patrimonio Mondiale Unesco.

Clauiano

Il borgo di Clauiano fu completamente dato alle fiamme nel 1477, per poi essere interamente ricostruito con pietre e sassi. Il borgo, situato nel comune di Trivignano Udinese, è entrato nel 2014 nella lista de "I Borghi più belli d'Italia". Qui, si possono ammirare la chiese di San Giorgio, contenente un fonte battesimale del Cinquecento, e la chiesa di San Martino. Inoltre, Casa Gardellini, Casa Beltramini e Casa Tonutti Campagnolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Fagagna

Anche Fagagna è stata inserita nella lista de "I Borghi più belli d'Italia". Il nome del paese deriva dal fatto che il borgo si estende su una superficie che un tempo era dimora di distese di faggi. Come borgo, Fagagna ebbe origine nel 983, anno in cui compare in un documento divulgato da Ottone II di Sassonia. Il borgo passa poi sotto il Patriarcato di Aquileia e nel 1420 sotto la Serenissima, dove vi rimane fino a fine '700. Cosa visitare? Il simbolo del borgo è il castello, intorno al quale si sviluppò tutto il paese. Il castello, non completo come in passato, era stato vittima in un incendio causato da una rivolta contadini del '500 e del terremoto di pochi giorni dopo. Inoltre, si può visitare la chiesetta di San Michele Arcangelo e l'antica Pieve di Fagagna con pezzi d'arredo pregiati, come l'altare settecentesco, il fonte battesimale scolpito nel '500 e un organo Comelli del 1788.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuove regole da stasera: cosa succede per scuole, bar e ristoranti

  • A Codroipo apre "Molo12", il ristorante di pesce di uno chef stellato

  • Fedriga: "Misure restrittive proprio per evitare un nuovo lockdown"

  • Bar aperti oltre la mezzanotte, c'è una prima "vittima" delle nuove regole

  • Annullate le sagre, ma a Udine c'è un posto dove poter mangiare castagne con la ribolla

  • Coronavirus: 90 nuovi casi, tre decessi, due focolai a Martignacco e Gradisca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento