rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Scuola

Via le mascherine a scuola, dal Fvg parte la richiesta ai ministri Bianchi e Speranza

L'assesora regionale all'Istruzione Alessia Rosolen ha indirizzato una lettera per eliminare l’uso di dispositivi di protezione individuale nelle ultime settimane di scuola

Parte dal Friuli Venezia Giulia la richiesta di esonerare gli studenti di ogni ordine e grado dall’uso della mascherina per le ultime due settimane di scuola prima della fine delle lezioni. Di questa richiesta si è fatta portavoce, con una missiva indirizzata al ministro competente Patrizio Bianchi e al ministro alla Salute Roberto Speranza, l’assessora regionale all’Istruzione Alessia Rosolen. L’esponente dell’esecutivo ha evidenziato nella lettera le ripercussioni negative sul piano psicologico per i bambini  e i ragazzi visto l’uso prolungato delle mascherine. Preoccupazione condivisa con centinaia di famiglie che si sono rivolte all’Amministrazione regionale in queste ultime settimane. L’assessora ha inoltre sottolineato che il nostro Paese resta l’unico in Europa ad avere ancora l’obbligo della mascherina "in un contesto nel quale sono stati effettuati forti investimenti per assicurare più classi e la scuola in presenza e dove le misure di sicurezza sono garantite e sono tutt’oggi fatte osservare scrupolosamente da insegnanti e famiglie".

La replica

Indirettamente è arrivata la risposta del ministro Bianchi che a margine della Giornata dello Sport per la scuola primaria allo Stadio Olimpico di Roma ha detto: “Abbiamo fatto una scelta importante quest’anno, dicendo tutti i bambini e i ragazzi a scuola in presenza e lo scambio che abbiamo fatto è prudenza”.  E ha aggiunto: “C’è un valore educativo in tutto questo. Noi abbiamo insegnato ai nostri ragazzi ad avere attenzione e rispetto per gli altri, non si può far passare il messaggio che togliere la mascherina sia un atto di liberazione. È un atto di responsabilità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via le mascherine a scuola, dal Fvg parte la richiesta ai ministri Bianchi e Speranza

UdineToday è in caricamento