menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Scuola, oltre 6 milioni di euro dalla Regione per il piano di offerta formativa

Previsti 120mila euro per il bando "Memoria e Ricordo" sull'importanza della memoria storica e 300mila euro per quello rivolto all'insegnamento delle lingue e culture delle minoranze linguistiche storiche

Per il triennio 2021-2023 oltre 6 milioni di euro per i progetti per l'arricchimento dell'offerta formativa delle scuole, 120mila euro per il bando "Memoria e Ricordo" sull'importanza della memoria storica e 300mila euro per quello rivolto all'insegnamento delle lingue e culture delle minoranze linguistiche storiche. Sono queste le dotazioni finanziarie presentate oggi dall'assessore dell'Istruzione, Alessia Rosolen, in VI Commissione, chiamata a dare il parere sul piano triennale per lo sviluppo dell'offerta formativa e riparto delle risorse, approvato dalla Giunta a fine febbraio. "Tra le finalità del Piano – ha spiegato Rosolen – la semplificazione dei procedimenti amministrativi, l'adeguamento degli interventi per il diritto allo studio e il potenziamento dell'offerta formativa delle istituzioni scolastiche, cercando di anticipare le esigenze di famiglie e scuole acuite dagli effetti del Covid che ha fatto emergere nuove criticità e punti di debolezza del nostro sistema".

Lingue

Punto di forza del Piano lo sviluppo delle competenze plurilinguistiche che rappresentano la base per la partecipazione attiva dei cittadini alla vita economica, sociale e politica. "Da una parte la Regione intende infatti valorizzare il proprio patrimonio linguistico attraverso la tutela delle lingue minoritarie presenti nel proprio territorio, anche in un'ottica – ha specificato Rosolen – di incentivazione dell'insegnamento della storia del Friuli Venezia Giulia, con particolare riguardo agli accadimenti storici e culturali che hanno caratterizzato questa area del Paese". "Allo stesso tempo vogliamo però favorire la conoscenza e lo studio delle culture e lingue emergenti, potenziando l'offerta linguistica degli istituti scolatici con percorsi didattici che consentano agli studenti l'accesso a queste nuove lingue e l'apprendimento delle espressioni di uso comune".

L'assessore Alessia Rosolen

Mail17Tx001302-2

Dispersione scolastica

Tra gli obiettivi del documento troviamo la valorizzazione del benessere e il successo formativo degli studenti; il potenziamento degli interventi per contrastare la dispersione scolastica; le progettualità personalizzate per bambini con Bisogni educativi speciali (Bes) e Disturbi specifici dell'apprendimento (Dsa) anche in connessione con gli interventi per le scuole in ospedale e la didattica a domicilio. "Puntiamo inoltre a favorire lo sviluppo di comportamenti ispirati a uno stile di vita sano e a promuovere - ha concluso Rosolen - le conoscenze in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Chi può prenotare il vaccino? L'elenco completo delle categorie

Attualità

Tutti a vaccinarsi, mega coda in Fiera a Udine

Attualità

Coronavirus, solamente 3 decessi e 23 contagi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

UdineToday è in caricamento