Riapre la scuola: quali attività sportive per mio figlio?

Riapre la scuola: quali attività sportive per mio figlio?

Lo sport è fondamentale in uno stile di vita sano

I dati purtroppo non sono incoraggianti. E' in crescita la percentuale di bambini e ragazzi che trascorrono il tempo libero al chiuso, dedicandosi ad attività più che altro sedentarie come i videogiochi. Niente di più sbagliato. Praticare un'attività sportiva è fondamentale per uno stile di vita salutare, soprattutto durante l'anno scolastico, quando molte energie vengono assorbite dalle ore passate in classe e quelle trascorse a casa sui libri.

I giovanissimi sono più magri e in forma, ma anche più agili e coordinati se fanno sport. Senza arrivare necessariamente all'agonismo, gli esperti consigliano di praticare attività sportiva almeno due volte a settimana. Quella più adatta? Ecco qualche consiglio.

1- Il nuoto. E' certamente lo sport più completo, adatto fin dai primi anni di vita. Nell'acqua il bambino è come se tornasse "a casa" e il senso di libertà è totale. Consente uno sviluppo armonioso di tutti i muscoli, aiutando la coordinazione dei movimenti. Inoltre saper nuotare è utilissimo ai fini della sicurezza.

2- Il calcio. Un evergreen del nostro Paese, soprattutto per i maschietti. Sviluppa principalmente la muscolatura delle gambe, perciò è consigliato a partire più o meno dagli 8 anni, quando il fisico è pronto a potenziare di più alcune parti piuttosto che altre. Certamente, essendo uno sport di squadra, favorisce la socializzazione e lo spirito di gruppo, oltre ad essere molto coinvolgente dal punto di vista emotivo.

3- La danza. E' l'attività preferita dalle femminucce, ma non è detto che i maschietti non possano essere altrettanto portati (se non di più in alcuni casi). I primi corsi partono dai 5 anni. Abitua ad assumere una postura corretta, insegna il senso del ritmo, oltre che la grazia nei movimenti, e può essere molto divertente.

4- Pallavolo e pallacanestro. Stesso discorso del calcio: nessuno dei due può dirsi uno sport completo, ma entrambi utili a sviluppare la coordinazione muscolare e favorire la socialità e lo spirito di gruppo. Consigliati a partire dai 7-8 anni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

5- Arti marziali. Ce ne sono diverse, judo e karate le più gettonate, ma anche in questo caso è bene non iniziare prima dei 7-8 anni in quanto richiedono una coordinazione neuromotoria che al di sotto di quell'età è poco sviluppata. Lavorano molto sulla forza, oltre ad insegnare la disciplina. Le arti marziali possono rivelarsi utili sia ai bambini più timidi e insicuri, perché infondono fiducia nelle proprie capacità, sia a quelli più "vivaci", perché insegnano a controllare la propria aggressività.

Frutta o torta della nonna? La merenda giusta per i bambini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • 10 luoghi particolari per scoprire una Udine insolita, poco conosciuta e bellissima

  • Il miglior frico del Friuli è in un bar della montagna

  • Rientro dalla Croazia, Fedriga apre ai tamponi al confine

  • Dalla grappa al gelato: il re friulano dei distillati realizza il suo sogno da 5 milioni di euro

  • Si rompe un appiglio e cade per cento metri: muore sul Monte Sernio un escursionista

  • Selvaggia Lucarelli contro il meccanico anti migranti di Plaino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
UdineToday è in caricamento