Scuola

il coordinamento dei presidenti di consiglio di istituto lancia l’hashtag #lascuolaalcentro

Riportiamo la scuola al centro della politica, solo in questo modo ci potrà essere un futuro per le bambine e i bambini, le ragazze e i ragazzi, per il nostro Paese

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di UdineToday

Riportare la Scuola al centro della politica per costruire il futuro: è uno degli obiettivi cardine delle azioni e delle iniziative di questo Coordinamento, il quale mira a promuovere una consapevolezza sempre più diffusa del valore della scuola, punto di forza che tutti abbiamo il dovere di preservare e valorizzare. I primi passi del Coordinamento, infatti, sono stati proprio quelli di cercare un riconoscimento da parte delle istituzioni di spazi di compartecipazione, portando al tavolo dell’Amministrazione Regionale contributi utili e rappresentativi di tutte le componenti della comunità scolastica (alunni, docenti, personale ATA, genitori), affinché le scelte potessero avere visione piena del contesto “scuola”.

Si è cercato e ottenuto dei confronti con il governatore della nostra Regione e gli Assessori competenti in tema di Istruzione, Salute e Trasporti, tutti coinvolti nel tema “Scuola” in questa grave situazione di emergenza sanitaria. All’inizio di questo mese di marzo, si è preso atto dell’estrema ratio della chiusura delle attività in presenza per le scuole di ogni ordine e grado, consapevoli del grave pericolo che la pandemia infliggeva alla salute pubblica. Il ruolo di Presidenti di Consiglio di Istituto, tuttavia, impone anche la responsabilità di raccogliere il grido di dolore amaro e preoccupato di studenti, famiglie e docenti che in queste settimane vedono riaccesi i monitor per la didattica a distanza al 100%. Si sente dire “La scuola non si è fermata”. Certamente si è spenta una delle sue funzioni primarie: quella educativa, della crescita attraverso il confronto e i rapporti sociali che vivono di gesti fisici, di espressioni del volto, di linguaggio corporeo … La sofferenza è molta. La preoccupazione è profonda. Le domande sono tante. Torneremo a scuola? Per quanto tempo sarà tutto così incerto? È passato un anno intero e non è cambiato nulla.

 E l’anno prossimo? Sarà ancora così? Le risposte e le responsabilità sono in mano alla politica. Ma sono anche nelle mani di tutti noi, che sentiamo la scuola come bene comune e luogo di costruzione sociale dei futuri cittadini. Il Coordinamento, con impegno e responsabilità nei confronti delle nuove generazioni, si pone al servizio della Politica e al fianco delle Istituzioni per dare un contributo con il confronto e il dialogo affinché le risposte siano declinate in interventi concreti e tali da garantire pienamente il fondamentale diritto all’istruzione: non sia più svilito, né impoverito, né deturpato della sua profonda importanza per la crescita di questo nostro Paese, bensì sia riportato al centro della Politica come punto cardine dello sviluppo. A questo fine sarà importante che le ingenti risorse del Next Generation EU siano investite in larga parte nel sistema scolastico, con una visione strategica in grado di risolvere presenti e pregresse criticità, per assicurare investimenti e standard di qualità di livello europeo in tutto il territorio nazionale. È questa un’opportunità che non può essere persa. Riportiamo #laScuolaAlCentro della Politica, solo in questo modo ci potrà essere un futuro per le bambine e i bambini, le ragazze e i ragazzi, per il nostro Paese. 

Coordinamento dei Presidenti di Consiglio di Istituto FVG

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

il coordinamento dei presidenti di consiglio di istituto lancia l’hashtag #lascuolaalcentro

UdineToday è in caricamento