Doposcuola in ritardo, l'assessore Battaglia: "Un problema tecnico"

Il servizio, non ancora attivato, partirà il 25 settembre. "Appena ho saputo del problema sono intervenuta in prima persona per sollecitare gli uffici"

Toppo Wassermann, Montessori, Alberti, Girardini e Pellico sono senza doposcuola, ma dal 25 - secondo quanto assicurano in Comune - il disagio terminerà. Una comunicazione ufficiale di palazzo D'Aronco parla di "problema tecnico non imputabile agli uffici", cioè di "un problema rilevato in sede di gara che ha impedito alla commissione di procedere all’affidamento del servizio".

Il problema

"La commissione - si specifica - ha valutato, relativamente all’affidamento del lotto in questione, l’offerta di tre ditte, delle quali una è stata esclusa per l’impossibilità di aprire il file contenente l’offerta tecnica e di conseguenza di valutare l’offerta stessa; una, per raggiunto limite di aggiudicazione; l’ultima, per il fatto che gli uffici sono ancora in attesa di alcuni chiarimenti, che devono pervenire entro quindici giorni dalla richiesta, relativi al costo del personale, che è un elemento costitutivo dell’offerta economica, giudicato dalla commissione eccessivamente basso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Battaglia

Sulla vicenda è intervenuta l'assessore competente, Elisa Asia Battaglia. “Da madre - ha dichiarato - sono molto dispiaciuta per quanto è accaduto. Appena ho saputo del problema sono intervenuta in prima persona per sollecitare gli uffici, che ringrazio, a cercare una rapida soluzione, che infatti è stata trovata grazie al coinvolgimento dei soggetti che operano sul territorio in questo ambito. Stiamo inoltre cercando una soluzione per andare incontro anche economicamente alle famiglie che hanno dovuto subire questo disagio non imputabile all’Amministrazione e agli uffici”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio mascherina: non sarà più un obbligo né all'aperto e né al chiuso

  • Addio mascherina, è ufficiale: via libera anche a cinema e sagre

  • Trovato morto nel suo letto a 26 anni, era nativo di Latisana

  • Schianto mortale in Carnia, perde la vita un motociclista

  • Vacanze estive: dove possono andare friulani e italiani nell'estate 2020

  • Carlo Cracco stringe una collaborazione con un'azienda friulana

Torna su
UdineToday è in caricamento