"Quanti posti di terapia intensiva ci sono davvero in Fvg? Ce lo dicano"

L'attacco del consigliere regionale Walter Zalukar: "I cittadini cosa devono pensare?"

"Qual è la reale disponibilità di posti di terapia intensiva in Friuli Venezia Giulia? Ci avevano detto 175 letti di terapia intensiva e 100 di semintensiva, avendo la nostra Regione realizzato a tempo di record i 55 letti in più stabiliti dal Governo. L'assessore regionale alla Salute, Riccardo Riccardi, da mesi sta vantando questi numeri. Ma gli anestesisti rianimatori, che su questi letti ci lavorano ogni giorno, affermano tramite la loro rappresentanza sindacale – l'Aaroi — che questi numeri non sono veri".

Queste la domanda che si pone Walter Zalukar, consigliere regionale del Gruppo Misto, e che esterna in una nota. "In Fvg non ci sono 175 posti letto di terapia intensiva da dedicare ai malati Covid-19, non ci sono 100 posti di terapia semintensiva, quindi finiamola col fornire alla stampa e ai cittadini numeri suggestivi, eclatanti, confusi, confondenti e non reali", sostiene Zalukar.

"I responsabili dei dipartimenti di Anestesia e Rianimazione di Trieste, Udine e Pordenone – fa sapere ancora il consigliere – hanno smentito categoricamente quanto sostenuto dall'Aaroi regionale in merito al numero dei posti letto di terapia intensiva, confermando così i numeri dell'assessore Riccardi. E allora i cittadini cosa devono pensare? Non è una domanda futile, perché dalla disponibilità o meno di questi posti letto può dipendere la vita o la morte delle persone. Ma è anche uno dei criteri più importanti su cui viene deciso il lockdown, che se non uccide direttamente può provocare conseguenze devastanti sulla vita delle persone e delle famiglie".

Zalukar prosegue chiedendo se "c'è qualcuno che può dire alla gente su quanti letti di terapia intensiva si può effettivamente contare. E a proposito di numeri, sarebbe anche importante conoscere quanti malati entrano ogni giorno nelle terapie intensive della regione, quanti ne escono, qual è la degenza media, e altrettanto per le semintensive e gli altri reparti Covid. Sono dati importanti per comprendere meglio l'andamento dell'epidemia". "L'amministrazione – chiosa la nota – dovrebbe essere sempre improntata alla trasparenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio zona arancione, il Friuli Venezia Giulia è di nuovo "giallo"

  • Natale 2020 solo tra conviventi, ma ci sono possibilità anche per fidanzati e nonni

  • Da modello a disastro: la lettera di denuncia dei medici del Pronto Soccorso di Udine

  • Coronavirus, oltre 700 contagi e 25 morti: Gimbe ci dà come la regione più in difficoltà

  • Niente spostamenti a Natale e Capodanno, vietato uscire dal Comune

  • Migliorano quasi tutti i parametri della regione: il Fvg potrebbe cambiare colore

Torna su
UdineToday è in caricamento